• Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti ad ARGAV Veneto e ricevere le news per e-mail.

    Unisciti agli altri 142 follower

  • Post più letti

  • Archivio articoli

Il futuro di Veneto Agricoltura si chiama Agenzia Veneta per l’Innovazione nel Settore Primario

“La riforma di Veneto Agricoltura è un impegno programmatico sancito anche dalla Legge Finanziaria di quest’anno. Voglio però precisare che in questo momento c’è solo un primo testo che ho consegnato ai colleghi assessori per un’analisi del suo contenuto. Per ogni approfondimento voglio attendere la formale decisione di Giunta”. Lo ha sottolineato l’assessore regionale Franco Manzato, riferendosi all’interesse  mostrato dai mass media per l’azzeramento di vertici e partecipate di Veneto Agricoltura, che sarà sostituita da una nuova agenzia, più agile, meno costosa e più efficiente e che si chiamerà “Agenzia Veneta per l’innovazione nel settore primario”.

La nuova struttura dovrebbe costare la metà. “Ricordo che la Legge finanziaria – ha affermato Manzato – prevede espressamente che la Giunta presenti un disegno di legge di riordino di questa azienda regionale che, attraverso interventi di razionalizzazione e di miglioramento dell’efficienza delle funzioni e dei servizi, consenta di conseguire significativi risparmi nelle spese di funzionamento. Si tratta peraltro solo di una delle tappe del complessivo processo di rinnovamento del sistema pubblico agricolo del Veneto, con il quale vogliamo alleggerire apparati, burocrazia e la relativa spesa, liberando risorse per gli investimenti finalizzati alla competitività delle aziende agricole”.

E questo è appena l’inizio. “Questo significa – ha aggiunto Manzato – che il riordino riguarda tutti gli enti strumentali regionali che operano in ambito agricolo, in un percorso che ha già coinvolto Avepa e le strutture regionali periferiche, da ultimo con la costituzione dello Sportello Unico Agricolo, e che proseguirà con la riforma degli Enti parco, secondo criteri di efficienza, di contenimento dei costi, di eliminazione di duplicazioni o sovrapposizioni di compiti, in coerenza con quanto ha previsto per gli Enti Regionali il nuovo Statuto del Veneto”. “Quello che vogliamo costruire – ha concluso l’assessore – è uno strumento che sia davvero tale, e dunque non più un ente pubblico economico, a servizio delle politiche regionali e del sistema di imprese, rafforzando ruolo e funzioni di tipo tecnico – specialistiche per quanto riguarda la ricerca applicata e la sperimentazione finalizzate ad iniettare innovazioni tecnologiche e organizzative che contribuiscano a migliorare la competitività delle imprese e la sostenibilità ambientale nei comparti agricolo, agroalimentare e forestale”.

E Veneto Agricoltura fa sapere che… “Su 14 milioni di euro circa erogati all’Azienda dalla Regione Veneto nel 2011, abbiamo riversato nel territorio, a favore del settore primario, trenta milioni di euro di attività. La differenza è maturata attingendo ai finanziamenti europei”. Questo il dato più significativo, sottolineato da Paolo Pizzolato, Amministratore Unico di Veneto Agricoltura, estrapolabile dal bilancio di mandato 2009 – 2012 dell’Azienda consultabile da oggi sul sito internet aziendale. Veneto Agricoltura svolge la sua attività avvalendosi dei Centri Sperimentali, delle Aziende Agrarie e dell’Istituto Agroalimentare di Thiene amministrando anche il patrimonio affidatole in gestione dalla Regione Veneto. Sperimentazione, ricerca applicata e trasferimento dell’innovazione al settore primario, le mission dell’Ente.

Settori tutti in attivo. “Tutti i centri hanno prodotto reddito, per cui nessuno di questi è in perdita o gravato nel triennio da costi aggiuntivi rispetto al passato. Le compartecipate, per la prima volta nella storia dell’Azienda, sono tutte in attivo con dati significativi salvaguardando tutti i posti di lavoro. Veneto Agricoltura – continua Pizzolato – è riuscita nell’intento di mantenere fede al patto di stabilità sommando inoltre un risparmio nel corso del 2011 pari a circa 1.350.000,00 Euro. Tra le iniziative del 2011, ad esempio, si ricordano il supporto alla Regione nell’organizzazione e nella gestione della Conferenza Regionale dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale, nell’avvio del portale “Piave”, le attività formative e divulgative legate al progetto “Riducareflui” (per la valorizzazione dei reflui zootecnici), le decine di conferenze, workshop, visite tecniche, sempre in stretta collaborazione con i diversi Settori tecnici dell’Aziernda e in coordinamento con le rispettive Direzioni Regionali”.

Il bilancio è servito. “Il Settore Bioenergia e Cambiamento climatico – continua Pizzolato – finanzia quasi completamente la sua attività utilizzando risorse che provengono da programmi europei (LIFE, IEE, INTERREG, etc.) o da progetti speciali regionali e nazionali, pesando marginalmente sul bilancio regionale. E l’Istituto per la Qualità e le Tecnologie Agroalimentari di Thiene (di Veneto Agricoltura), sempre per dare qualche esempio, chiude da anni il proprio budget con un avanzo di amministrazione in grado di ristorare larga parte delle proprie spese di gestione. Se poi ci soffermiamo su alcune realtà, alcune hanno assunto un’operatività ed una dimensione tali da interessare con i propri servizi e beni anche ambiti extraregionali, addirittura internazionali (è il caso di CSQA Certificazioni), ed in grado di accompagnare le imprese agricole ed agroalimentari nel difficilissimo mercato internazionale globalizzato del terzo millennio. Il tutto senza mai aver gravato sul bilancio di Veneto Agricoltura anzi”. Ecco il link al bilancio di mandato.

(Fonte: Regione Veneto/Veneto Agricoltura)

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 142 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: