• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Quote latte: Zaia, stanno indagando 62 procure

Luca Zaia, presidente Regione Veneto

62 Procure stanno verificando i dossier raccolti dai Carabinieri per quanto riguarda le quote latte. Lo ha detto il governatore del Veneto, Luca Zaia, gia’ ministro dell’Agricoltura, conversando con i giornalisti lo scorso 20 luglio a Venezia, ricordando che la legge 33 del 9 aprile 2009 sulla rateizzazione, ”in verità permette all’Italia di non pagare 200 milioni di multe ogni anno e, questo, purtroppo nessuno ha il coraggio e il buon gusto di dirlo”. Zaia ha ricordato che la manovra finanziaria dà soltanto la possibilita’ agli splafonatori di pagare la multa  entro 6 mesi, cioe’ entro il prossimo 31 dicembre. Riferendosi alle 106 aziende che al momento hanno deciso di non rateizzare, Zaia ha manifestato comprensione: ”e’ evidente che di fronte alla rilevazione dei carabinieri che i conti non tornavano, hanno deciso di aspettare a pagare le rate; cio’ non toglie che debbano farlo entro la fine dell’anno”.

(fonte Asca)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: