• Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti ad ARGAV Veneto e ricevere le news per e-mail.

    Unisciti agli altri 138 follower

  • Post più letti

  • Archivio articoli

Approvato il programma della Conferenza regionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale del Veneto

Proporre e definire una “posizione veneta” matura e condivisa rispetto all’evoluzione della politica agricola dell’Unione europea (I° e II° Pilastro) dopo il 2013. E’ questo lo scopo della Conferenza regionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale del Veneto, secondo il programma approvato dalla Giunta regionale il 27 luglio, con la deliberazione n. 1930.

L’avvio previsto per il prossimo mese di ottobre a Legnaro (PD). La Conferenza prevede un percorso guidato di approfondimento e confronto sul futuro del mondo rurale veneto, per verificare le opportunità di sviluppo del settore e le strategie “di accompagnamento” che potranno essere adottate nel periodo di programmazione 2014-2020. Il seminario di apertura, in programma il prossimo 1 ottobre a Legnaro (PD), avrà il compito di presentare i primi orientamenti dell’UE e un’agenda di possibili priorità attraverso le quali avviare la discussione sul futuro dell’agricoltura veneta. L’iniziativa, coordinata dalla Regione del Veneto, è organizzata in collaborazione con l’Azienda regionale Veneto Agricoltura e prevede il supporto dell’INEA attraverso un apposito accordo di programma.

Previsti anche cinque seminari tecnici e una consultazione on-line. L’incontro di presentazione e di lancio della Conferenza segnerà l’inizio del percorso progettato per definire e condividere con gli operatori, i principali portatori di interesse e la collettività, le priorità strategiche del sistema agricolo veneto, nel contesto delle prospettive delineate in sede comunitaria e in funzione del programma di governo della Regione. Dopo la giornata di apertura, sono previsti cinque seminari tematici, ciascuno dei quali affronterà una delle specifiche priorità emergenti: 8 ottobre (Innovazione, informazione e filiera della conoscenza); 22 ottobre (Globalizzazione dei mercati e nuovi strumenti d’intervento); 5 novembre (Sistemi agricoli e forestali, ambiente e produzione di beni pubblici); 19 novembre (Qualità dei prodotti e sostenibilità); 3 dicembre (Governance e federalismo per l’agricoltura e le aree rurali). In parallelo ai seminari tematici verrà avviata anche una consultazione “on-line” aperta a tutti coloro che vorranno presentare contributi e proposte per delineare e definire l’Agenda delle priorità strategiche per il sistema agricolo, forestale e rurale del Veneto, che sarà l’oggetto della Conferenza nell’ambito del congresso finale previsto a febbraio 2011.

(fonte Veneto Agricoltura Europa)

21 agosto 2010: al via il Film Festival della Lessinia, quest’anno insignito della bandiera verde di Legambiente

Il Film Festival della Lessinia, concorso internazionale per film e documentari sul tema “vita, storia e tradizioni in montagna” che si terrà a si terrà a Bosco Chiesanuova (VR) dal 21 al 29 agosto 2010, è stato insignito della bandiera verde di Legambiente per le buone pratiche e le idee propositive di sviluppo locale che hanno come protagonista il territorio delle Alpi e per essere l’unico concorso cinematografico internazionale esclusivamente dedicato a cortometraggi, documentari e lungometraggi sulla vita, la storia e le tradizioni in montagna.

Film Festival: ambasciatore culturale in Italia e nel mondo. Il riconoscimento sarà consegnato dalla nona spedizione della ‘Carovana delle Alpi’, la campagna di Legambiente realizzata in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente che effettua annualmente il check up dell’ambiente alpino con un’attenzione particolare al tema della biodiversità. Il direttore artistico, Alessandro Anderloni, ricorda che il Film Festival “fa parlare in positivo della Lessinia, tiene alto il nome e promuove questa montagna di cui è diventato l’ambasciatore culturale in Italia e nel mondo. Sono in molti, soprattutto all’estero, ad aver conosciuto la Lessinia grazie al Film Festival”. La selezione di commissione del Festival ha preso in esame quest’anno 198 opere provenienti da 30 paesi. Sono 26 le pellicole scelte per la sezione ‘Concorso’, altre 29 sono state inserite nelle categorie fuori concorso e negli eventi speciali.

(fonte TG Verona)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 138 follower