• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Quattro città venete premiate al Flormart 2012: CIA Veneto invita tutti i sindaci a ripensare il verde pubblico

Il Giardino dei giusti del mondo a Padova

Più verde urbano nei comuni del Veneto, per la qualità della vita dei cittadini e favorire momenti di socializzazione. Cia Veneto, plaude alle amministrazioni di Padova, Venezia, Verona e Cavallino Treporti (Ve) che ieri all’apertura di Flormart 2012, il Salone internazionale del florovivaismo a Padova, hanno ricevuto premi e segnalazioni di merito nell’ambito del concorso “La città per il Verde”, il riconoscimento assegnato agli enti pubblici per aver migliorato le condizioni ambientali del proprio territorio.

Settore primario, valore sociale oltre che economico. Il premio rappresenta una sorta di “termometro” del verde pubblico in Italia: 5 le amministrazioni premiate e 18 segnalate per merito in arrivo da diverse regioni. Cia Veneto riconosce ai Comuni premiati il lodevole sforzo amministrativo fatto, in un momento di tagli alle risorse dei comuni che tocca anche la manutenzione del verde pubblico. Con un documento proposto a tutti i sindaci d’Italia, esattamente un anno fa, la Confederazione italiana agricoltori aveva invitato i primi cittadini a riconoscere il valore oltre che economico anche sociale del settore primario, in tutte le sue forme e ad attuare politiche a favore della tutela del territorio, del paesaggio dell’ambiente.

I comuni veneti vincitori de “La città per il verde”. Tra i comuni virtuosi premiati al Flormart 2012, la città di Padova, che ha ricevuto il premio nella categoria comuni con più di 50 mila abitanti, per le iniziative intraprese nella manutenzione del verde pubblico e la realizzazione di aree verdi e piste ciclabili. In particolare è stata segnalata la valenza sociale, oltre che paesaggistica, del “Giardino dei giusti del mondo”, pensato come luogo della memoria delle vittime dei genocidi. Segnalazioni di merito sono andate poi ai comuni di Venezia per la riqualificazione dell’area verde di piazzale Roma, la porta di accesso alla città, alla città di Verona per il recupero di aree incolte e degradate trasformate in aree gioco. Al Comune veneziano di Cavallino- Treporti il riconoscimento la realizzazione del parco Baden-Powell, tra la laguna e il mare Adriatico diventato parco scolastico e pubblico.

Ripensare il verde pubblico. In attesa che prosegua l’iter del disegno di legge per lo sviluppo del verde urbano, ddl 2472 –B con le applicazioni a livello locale e le sue ricadute sul miglioramento della qualità urbana, Cia Veneto invita tutte le amministrazioni comunali a ripensare gli spazi verdi urbani come parte integrante della pianificazione e come elemento compositivo del tessuto urbano.

(Fonte: Confederazione Italiana Agricoltori Veneto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: