• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Fino al 4 dicembre 2013, in mostra la storia della cialda alla 54^ Mostra del Gelato Artigianale di Longarone (BL)

macchina coni Salvador

Macchina coni Salvadori

Nasce dalla tenace volontà e dalla grande passione di Gianfranco Badiali  l’idea di proporre ai visitatori della 54^ edizione della Mostra Internazionale del Gelato, in corso a Longarone (BL) fino al 4 dicembre, un’originale e quanto mai interessante rivisitazione della storia della cialda, elemento classico presente in tutte le gelaterie artigiane. Si conferma dunque anche quest’anno la prerogativa di Longarone quale “Salotto del Gelato”: un ambiente nel quale certo si fa business, ma si fa anche informazione, si stimolano le discussioni e lo scambio di idee.

Risale al 1888 una delle prime testimonianze certe che parlano di cornetti in cialda che “possono essere riempiti anche con qualsiasi gelato o sorbetto o crema o frutta”: ne scrive in Gran Bretagna Agnes Marshall, scrittrice che se ne intendeva bene, avendo anche brevettato una macchina per la produzione di gelato! Nella galleria di ingresso ai padiglioni espositivi di Longarone Fiere uno spazio particolare ospita l’esposizione di documenti e testimonianze di vario genere, ma soprattutto attrezzature usate per produrre coni e cialde nel passato tra le quali spicca una “Salvadori” degli Anni ’40. “L’abbiamo recuperata – ha detto Gianfranco Badiali con malcelata soddisfazione – mentre era abbandonata nel cortile di una casa. Nessuno aveva idea di cosa fosse, della storia che aveva alle spalle: l’abbiamo smontata, pulita e rimessa praticamente a nuovo, e ora la presentiamo al pubblico della MIG di Longarone. Poi continuerà a far parte della collezione di pezzi che costituiscono il Museo del Gelato di Spoleto”.

(Fonte: Mostra Internazionale del Gelato)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: