• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

13-15/12/14, torna la Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave (TV). In apertura, gara ai fornelli tra Sindaci contro lo spreco alimentare.

Fiera di Santa Lucia di PiaveSingolare e divertente apertura per la 1.354^ edizione della Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave, che si terrà il 13, 14 e 15 dicembre 2014, e che vedrà i Sindaci del comprensorio scendere in campo contro gli sprechi alimentari, sfidandosi ai fornelli in una gara di cucina su una ricetta che preveda il riutilizzo degli avanzi del frigorifero e dei pasti.

Tema della Fiera dell’Agricoltura 2014: la sostenibilità. L’iniziativa si chiama “Ricotto… dal Sindaco. In cucina contro lo spreco alimentare” ed è realizzata da SAV.NO in collaborazione con la Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave e la Federazione Italiana Cuochi, associazione di Treviso. «La crisi che attanaglia il Paese ha portato ad una generale contrazione della quantità di rifiuti conferiti dai cittadini, ma nel contenitore del rifiuto umido continuano ad essere gettati diversi chilogrammi di cibo ancora commestibile e in buono stato –  spiega il presidente di SAV.NO. Lorenzo Burgio -. Una cattiva abitudine che non solo contrasta con chi non ha la possibilità di riempire il carrello, ma che costituisce anche un dispendio inutile di risorse naturali come terra, acqua ed energia utilizzate nella filiera che porta il cibo sulle nostre tavole. Per questa ragione, con l’aiuto dei Sindaci che sceglieranno di mettersi in gioco, cercheremo di dare il buon esempio insegnando strategie per ridurre lo spreco e indirizzare i cittadini ad acquistare il cibo necessario, programmare i pasti e utilizzare in modo creativo gli avanzi della tavola».

La sfida culinaria si combatterà a colpi sostenibilità e sapore presso il Foyer del Polo Fieristico. Ecco i nomi dei Sindaci in gara:Albino Cordiali, sindaco di Vidor, scenderà in campo con Sapori Nostrani, un piatto a base di “polenta gialla di una settimana prima”, mentre il primo cittadino di Refrontolo, Loredana Collodel, si presenterà con dei Gnocchetti di pane raffermo al radicchio di Treviso. Francesca Trevisiol rappresenterà Pieve di Soligo con una Crostata d’Autunno, mentre il sindaco di Ponte di Piave Paola Roma metterà sul piatto Le Perle del Piave, riutilizzando della carne avanzata e il latte della Mucca Carolina. Il bollito del giorno prima costituirà la base del piatto di Piera Cescon sindaco di Vazzola, ma anche del sindaco di Ormelle Sebastiano Giangravè per cuocere il suo Mediterranea tramandato dalla madre. Alberto Susana primo cittadino di Portobuffolè cercherà di convincere la giuria di esperti con la sua Frittata con patate e cavolfiore su fonduta di Montasio. Il sindaco di Cappella Maggiore Mariarosa Barazza, infine, scenderà in campo con la sua Nicolotta col Figo Moro, una rivisitazione in chiave moderna, antispreco e a km zero di un dolce veneziano diffuso sulla terraferma ai tempi della Serenissima.

A giudicare i piatti in gara saranno Valter Crema, chef patron, Alcide Cambiotto chef docente, Alessandro Sensidoni, docente universitario. Alessandro Furlan sarà moderatore e conduttore della sfida. È stata invitata alla manifestazione anche una delegazione dell’AIPD – Associazione Italiana Persone Down della Marca Trevigiana impegnata sul territorio in diversi progetti legati alla ristorazione. L’invito a partecipare è esteso a tutti gli appassionati di cucina, alle famiglie ma soprattutto ai più giovani. Accanto alla curiosità di vedere in una veste inedita i primi cittadini, infatti, la manifestazione vuole essere uno stimolo a riflettere sul fatto che sprecare cibo non solo contrasta con chi non ha la possibilità di riempire il carrello, ma costituisce anche un dispendio inutile di risorse naturali come terra, acqua ed energia utilizzate nella filiera che porta il cibo sulle nostre tavole. È questo il senso profondo di una competizione che, seppur in tono goliardico e giocoso, vuole contrastare la cattiva abitudine di gettare cibo ancora buono nella spazzatura, e al contempo esaltare i prodotti a km zero, freschi  e sostenibili.Orari di apertura della Fiera. La manifestazione sarà aperta al pubblico sabato dalle ore 09.00 alle 18.00 (Filande 19.00), domenica dalle ore 9.00 alle 18.00 (Filande 19.00), lunedì dalle ore 8.00 (Filande 9.00) alle ore 18.00, discende da una tradizione che ha origini antichissime.

Fonte: Fiera dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: