• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

La salute nel piatto: cipolla, aglio e olio extravergine d’oliva aumentano le difese contro le patologie di stomaco e cuore

olio cipollaLe proprietà benefiche della cipolla sono conosciute fin dai tempi degli antichi Egizi e ora sappiamo qualcosa di più sui meccanismi d’azione e sui composti che sono all’origine delle virtù salutistiche di questo ortaggio, grazie a una ricerca italiana, realizzata dall’Istituto Mario Negri di Milano.

Una forte protezione contro il cancro allo stomaco. Il merito non sarebbe da attribuire solo alla quercitina, la molecola antiossidante della cipolla, ma soprattutto a quei composti solforati che sono responsabili dell’alito pesante. Queste molecole, infatti, attaccherebbero in modo naturale l’Helicobacter pylori, principale causa del tumore dello stomaco. Non occorre, però, abbuffarsi di cipolla. Due porzioni da circa 50 grammi alla settimana sono sufficienti a far diminuire il rischio di ammalarsi di cancro allo stomaco del 40% rispetto alla media. Seppure in misura minore, il rischio diminuisce anche con l’aglio. “Abbiamo svolto anche una meta-analisi degli studi riportati in letteratura e relativi a più di 10mila casi – ha dichiarato l’autore dello studio Carlo La Vecchia – Questa ha confermato i potenziali effetti protettivi di cipolla e aglio nei confronti dei tumori dello stomaco”.

Basta condire l’insalata con l’olio extravergine d’oliva…e il cuore ringrazia. Secondo i ricercatori scozzesi della Glasgow University basterebbero 20 ml (pari a due cucchiaini) al giorno di olio extra vergine di oliva per 6 settimane per vedere benefici effetti per il cuore, quindi anche condendo l’insalata o una caprese possiamo fare prevenzione. La ricerca è stata condotta su 69 tra uomini e donne e gli scienziati attribuiscono i benefici clinici rilevati agli omega 6 contenuti nell’olio di oliva. Due infatti gli effetti rilevati al termine del periodo di prova, una riduzione della pressione sanguigna e una riduzione dei marker infiammatori legati alle patologie cardiache. La ricerca ha applicato una nuova tecnica diagnostica, basata su alcuni peptidi identificati come responsabili di malattie cardiache come il CAD (coronary artery disease). Il sistema di misura individuato dai ricercatori variava su una scala da 1 (attacco cardiaco imminente) a – 1 (salute coronarica perfetta). Una dieta di sole 6 settimane a base di olio extra vergine d’oliva ha portato il valore medio dei pazienti da -0,5 a -0,8, un miglioramento considerevole e statisticamente significativo.

Fonte: Veronafiere-Sol&Agrifood

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: