L’organizzazione agricola europea dice no ai brevetti nel settore agricolo, rischio di costi aggiuntivi e di meno varietà

lavoro-voucher-agricoltura-treviso-provincia-crisiIn occasione di un seminario svoltosi a Bruxelles sul confronto tra i brevetti e la privativa comunitaria per i ritrovati vegetali, il Copa-Cogeca ha messo in guardia contro l’uso di brevetti nel settore agricolo europeo, rimarcando che ciò porterà a meno prodotti, meno varietà e costi aggiuntivi. “Un sistema di brevetti nel settore agricolo UE – si legge in una nota di Copa-Cogeca – non aiuterà gli agricoltori ad avere una migliore varietà colturale adattata alle condizioni locali, anzi. Per questo preoccupa il numero crescente di brevetti concessi”.

Il caso dei due brevetti britannico e israeliano. L’allarme di Copa-Cogeca è riferito alla recente decisione della Commissione allargata di ricorso dell’Ufficio europeo dei Brevetti che riconosce due brevetti: uno di un’impresa britannica per dei broccoli che contengono una sostanza amara anticancerogena e un altro di un’impresa israeliana per dei pomodori “rugosi” che hanno un contenuto ridotto di acqua. Al riguardo, il Copa-Cogeca avverte che le caratteristiche specifiche di queste piante non sono state inventate o create artificialmente. Erano presenti nelle piante madri selvatiche e sono il risultato di pratiche di incrocio e selezione che sono processi biologici.

Il rischio di creare precedenti. L’Organizzazione agricola europea si dice dunque fortemente preoccupata dal fatto che questa decisione allarghi la portata del brevetto a tutte le piante di broccoli e pomodori che hanno tali caratteristiche. Questa protezione significherà, infatti, che tutte le imprese che producono varietà con le stesse caratteristiche dovranno ottenere una licenza da parte del proprietario del brevetto. Ciò rappresenta un rischio sia per gli agricoltori che per la società in generale. Un rischio che potrebbe mettere a repentaglio i progressi nella costituzione vegetale e ridurre l’innovazione e la biodiversità portando quindi a un aumento del consolidamento dell’industria sementiera. Dati gli elevati costi giuridici legati alla brevettazione e gli elevati costi di transazione delle licenze, solo un numero limitato di grandi imprese potrà, infatti, sopravvivere.

Fonte: Europe Direct Veneto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: