• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Innovare in agricoltura, conviene per l’ambiente e per l’economia dell’agricoltore

lavoro-voucher-agricoltura-treviso-provincia-crisiNuove tecniche in agricoltura per limitare l’erosione del suolo e contenere i costi: le risposte da dare oggi sono urgenti e si chiamano agricoltura di precisione e agricoltura conservativa (no till). I numeri e le opportunità sono state chiarite nel convegno promosso da L’Informatore Agrario in collaborazione con FederUnacoma e l’Ente Fiera del Levante, moderato dai giornalisti della rivista Antonio Boschetti, direttore de L’Informatore Agrario, e Giannantonio Armentano.

Tre le chiavi per tutelare l’ambiente e, nel contempo, risparmiare. “In Italia l’erosione comporta nelle aree montane e collinari una perdita di suolo che supera anche le 40-50 tonnellate/ettaro/anno – ha introdotto Danilo Marandola, agronomo nel Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA-INEA) di Roma. Le misure agro-climatico-ambientali e altre misure di intervento dei PSR 2014-2020 costituiscono un’opportunità da non perdere per introdurre pratiche agronomiche che coniugano efficienza e redditività nel rispetto del suolo e del clima”. Tre le chiavi per tutelare l’ambiente e, nel contempo, risparmiare: “Ammodernando il parco italiano di circa 800.000 trattori si potrebbero evitare il consumo di 400.000 t gasolio/anno e 1,3 milioni di t di emissioni di CO2 – ha detto Luigi Sartori, dell’Università di Padova. Utilizzando l’agricoltura conservativa, inoltre, in un anno si riducono i costi di produzione da una media del 15% al 40% con la semina su sodo e si limitano le emissioni di CO2 da 0,8 a 3 t/ha. Considerando una superficie nazionale a seminativi di circa 12 milioni di ettari e una potenzialità nell’adozione delle tecniche di lavorazione semplificata del suolo del 30%, si possono limitare le emissioni di 3,3 a 12,5 milioni di t di CO2 all’anno”. L’agricoltura di precisione, inoltre, che razionalizza gli interventi in funzione dei diversi tipi di suoli, consente una riduzione dei consumi e della lisciviazione dei nitrati fino al 75% rispetto alla distribuzione uniforme; minori consumi di erbicidi e pesticidi (24% e 19% rispettivamente) che favoriscono un minor inquinamento delle acque (superficiali e profonde) e dell’aria e riduzioni del 20% nel consumo di acqua irrigua (riduzioni del 20%).

Ulteriori conferme sono giunte da alcune sperimentazioni condotte in Sud Italia. “Nel 2014-15 l’Università di Foggia e l’Università della Basilicata hanno condotto uno studio sui rilasci di anidride carbonica (CO2), determinati dall’impiego delle trattici nelle tre tipologie di lavorazione (convenzionale, minima e su sodo) del terreno – ha testimoniato Roberta Sisto, dell’Università di Foggia.  I risultati delle prove dimostrano come l’adozione di entrambe le pratiche conservative contribuisce in maniera diretta a ridurre le emissioni di anidride carbonica sprigionate durante la combustione dei carburanti utilizzati dalle macchine trattici e operatrici e la minima lavorazione del terreno è risultata la tecnica più sostenibile dal punto di vista ambientale”. “La possibilità di effettuare una razionalizzazione degli interventi colturali in base alle esigenze riscontrate in un appezzamento del terreno e della coltura rappresenta un enorme prospettiva per le aziende agricole, poiché offre l’opportunità di unire le soluzioni tecnologiche offerte dall’Agricoltura di Precisione con le tecniche conservative del territorio agricolo” ha concluso Paola D’Antonio dell’Università della Basilicata.

Fonte: Edizioni L’Informatore Agrario

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: