• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Frode olio extra vergine d’oliva, la denominazione d’origine protetta tutela i consumatori

olio“Chi compra olio extravergine di oliva certificato con la denominazione d’origine protetta DOP, può stare tranquillo sulla sicurezza e la qualità di ciò che consuma. In particolare chi compra l’olio del Garda Dop o l’olio Veneto Dop ha la certezza di gustare il prodotto della spremitura di olive selezionate nei nostri territori, coltivate e lavorate  secondo precisi disciplinari, macinate in frantoi che garantiscono l’esclusività della provenienza, del gusto e della biodiversità”. A dirlo è l’assessore all’agricoltura del Veneto Giuseppe Pan, commentando la recente frode dell’olio extravergine, che a seguito dei controlli operati dai laboratori dell’agenzia delle dogane e dei monopoli, è risultato non essere ‘extra’.

Oltre 900 olivicoltori in Veneto. “L’olio del Veneto si è guadagnato la fiducia dei mercati e dei consumatori grazie all’attività di due Consorzi di tutela, degli oltre 900 olivicoltori che lavorano il prodotto certificato anche attraverso molti frantoi aziendali, indice questo di una grande dinamicità e capacità di valorizzare direttamente il proprio prodotto”, aggiunge Pan. Sono 10 le varietà di olivo autoctone del Veneto che danno vita ai due oli a denominazione di origine protetta: Garda Dop e Veneto Dop. Quest’ultimo comprende tre sottozone:  “Valpolicella”, “Euganei e Berici” e “del Grappa”. L’80% del prodotto è riconducibile agli oliveti della collina veronese e del Garda, nel territorio della Valpolicella; il restante proviene dai  Colli Euganei, in provincia di Padova, dai colli Berici (in provincia di Vicenza) e dalla Lessinia, in provincia di Verona, e dalla pedemontana  veneta, in provincia di Treviso.  “La filiera dell’olio nella nostra regione, per quanto di nicchia – sottolinea l’assessore all’agricoltura – rappresenta una peculiarità e un vanto della tradizione veneta ed è tutelata da un sistema di tracciabilità che la rende sicura. Ma anche in questo settore non va mai abbassata la guardia e la Regione è impegnata a garantire la massima vigilanza sulla filiera delle due Dop”, conclude Pan.

Fonte: Servizio Stampa Regione Veneto

Annunci

Una Risposta

  1. E ci sono poi altre cooperative di olivicoltori e diversi frantoi sparsi nel Veneto che producono olio di grandissima qualità. Una iniziativa della Regione per far conoscere queste numerose realtà che vanno dal Garda al confine con la Regione FVG, estendendosi ai Colli Berici ed Euganei, magari con depliant fatti girare per le scuole, con interventi mirati negli Istituti e nelle Scuole Alberghiere della Regione sarebbe molto utile e, oltre a garantire ai consumatori un olio sicuramente buono, onesto e di alta qualità, incrementerebbe la produzione veneta e il fatturato degli olivicoltori con beneficio per l’intero mondo agricolo. Combattere l’olio fatturato, elaborato anche chimicamente, ponendosi concretamente al servizio della salute dei cittadini mi pare possa essere un nobile compito che la Regione del Veneto può assolvere senza difficoltà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: