• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Erbe e fiori dei pascoli di montagna il “segreto” della bontà del Piave Dop, unico formaggio a denominazione protetta del bellunese

piave2012_955Per il Consorzio di Tutela del formaggio Piave DOP si è appena concluso il quinto anno di attività, iniziata a fine 2010. Lo scopo dell’ente è quello di promuovere  e tutelare il formaggio Piave DOP, prodotto che la Comunità Europea ha designato come a “Denominazione di Origine Protetta”. Riconoscimento europeo, questo, che certifica il forte legame che lega il formaggio al territorio che lo ospita e alla sua storia, fatta di piccole latterie turnarie di montagna.

L’unico formaggio DOP bellunese deve pertanto la sua unicità al territorio della provincia di Belluno. Un territorio montano che ne fornisce le caratteristiche peculiari di aroma e sapore, grazie alle caratteristiche infiorescenze che crescono nei pascoli ai piedi delle Dolomiti Bellunesi e che contribuiscono al foraggio con cui le mucche, esclusivamente di razza bruna alpina, pezzata rossa e pezzata nera, si nutrono. L’uso di latte esclusivamente bellunese, ottenuto dalle tre razze bovine sopracitate, assieme alla lavorazione e stagionatura che avvengono rigorosamente in provincia di Belluno sono tra le caratteristiche che il disciplinare di produzione definisce come imprescindibili per la produzione dell’originale Piave DOP.

La produzione. La DOP bellunese negli ultimi anni è cresciuta molto in termini di diffusione e popolarità. Ad oggi, vengono prodotte circa 370.000 forme l’anno ed il Piave DOP è facilmente reperibile in più di 30 paesi nel mondo, tra cui Stati Uniti, Canada e Germania.  Oltre a seguire l’attività di promozione, in questi primi cinque anni il Consorzio di Tutela ha bloccato anche diversi tentativi di imitazione, identificando e fermando la distribuzione di formaggi che, pur non avendo niente a che vedere con l’originale formaggio “Piave DOP”, ne sfruttavano la popolarità del nome e venivano proposti al consumatore in maniera fraudolenta. Quest’attività di tutela è molto importante, in quanto protegge il consumatore e gli permette di essere sicuro che, portando in tavola il formaggio “Piave DOP”, sta mangiando un formaggio genuino e autentico, prodotto secondo rigide regole che ne garantiscono la qualità, il gusto e la salubrità.

Fonte: Servizio Stampa Consorzio di tutela Piave Dop

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: