• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Cambio clima, sorgo, coriandolo, amaranto e cicerchia tra le colture emergenti in Veneto

Schermata 2016-01-25 a 19.23.07Dopo i vigneti in altura, il grano duro in Pianura Padana, dove si registrano estensioni di pomodori da sugo ed ettari di arachidi,  i cambiamenti climatici portano al Nord sempre più  coltivazioni di sorgo, coriandolo, cicerchia e amaranto. E’ quanto mettono in campo gli agricoltori veneti – commenta Coldiretti – per rispondere ai problemi di scarsità d’acqua dovuti a prolungati periodi di siccità.

Mais, frumento e soia  mantengono il podio della produzione regionale, ma con l’approssimarsi delle semine e con un inverno particolarmente asciutto che non ha favorito le scorte naturali, gli imprenditori agricoli corrono ai ripari investendo sia in impianti irrigui altamente tecnologici per ridurre lo spreco di risorsa idrica oppure scegliendo di convertire l’ordinamento colturale privilegiando varietà alternative a quelle tradizionali. Da qualche anno il sorgo è stato piantato in molte aree in quanto resistente ai deficit idrici, ma ultimamente anche il coriandolo da seme rientra tra le valutazioni agronomiche in quanto non necessita di irrigazione, disinfestazione del terreno o trattamenti fitosanitari. Altro vantaggio ambientale è legato al disinteresse della fauna selvatica perchè sgradevole all’olfatto di cinghiali ed ungulati.

Dal territorio, nuove indicazioni per la PAC. Tra gli indirizzi produttivi optati dalle aziende agricole del Nord Est spunta anche la cicerchia, antico legume che si trova a suo agio in appezzamenti ciottolosi. Si sta affermando pure l’amaranto pianta erbacea, un pseudo cereale che non contiene glutine, non ama irrigazioni frequenti né i ristagni. Se per ora è impossibile sapere in quali province si concentreranno le semine – conclude Coldiretti – è sicuro che a questi orientamenti rientrano nei codici attribuiti dalla nuova Politica Agricola Comunitaria la cui programmazione sicura avviene in base alle indicazioni fornite dal territorio”.

Fonte: Coldiretti Veneto

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: