• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Sondaggio web GAL Baldo-Lessinia, agricoltori chiedono formazione per promuovere i loro prodotti

agricoltura_biologicaBiologico e altre certificazioni di qualità, attività agrituristica, coltivazione e trasformazione delle erbe officinali, e-commerce per piccole aziende: sono queste le tematiche principali che gli operatori del settore agricoltura-allevamento-trasformazione dei prodotti agricoli hanno scelto di approfondire attraverso la formazione rispondendo al sondaggio online proposto dal GAL Baldo-Lessinia nel periodo 15 giugno-15 luglio 2016.

150 mila euro a favore della formazione. Altri operatori hanno indicato interesse per conoscenza del territorio (storia, cultura, prodotti locali), informazione turistica diffusa, marketing e comunicazione per la promozione del prodotto e del
territorio. Il GAL Baldo-Lessinia, infatti, ha previsto nel proprio PSL 2014-2020, attualmente al vaglio della Regione Veneto per l’approvazione, alcune Misure/Azioni a sostegno della formazione e informazione degli operatori economici del territorio per cui sono previsti 150mila euro. I corsi verranno realizzati da enti di formazione accreditati che si aggiudicheranno i fondi presentando un progetto formativo coerente al bando.

Dal sondaggio è emerso che l’89,47% delle persone hanno interesse a partecipare ad un corso di formazione gratuito e il 57.9% non ha seguito negli ultimi cinque anni corsi di formazione volontari. Gli utenti risultano essere per lo più titolari d’azienda (40,79%) in possesso di diploma di scuola media superiore (60,53%) con un mercato dell’attività locale (65,79%) impegnati prevalentemente in attività di consulenza, commercio, informazione e accoglienza turistica (30,26%), ricettività e turismo rurale (28,95%), agricoltura (18,42%), (allevamento 7,89%).

Far conoscere la qualità dei prodotti. “Dalla nostra indagine – sottolinea Ermanno Anselmi, presidente del GAL Baldo-Lessinia – emerge che c’è l’esigenza di approfondire con la formazione tematiche sempre più qualificanti nel settore agricolo e turistico. Questo orientamento conferma quanto emerso negli incontri che abbiamo organizzato nei mesi scorsi sul territorio. Infatti, se da una parte vi è interesse ad approfondire le conoscenze per migliorare la qualità dei prodotti e delle offerte turistiche, dall’altro emerge la necessità di apprendere tecniche di marketing e comunicazione anche online per promuovere la propria attività. Non è più sufficiente fare bene, è fondamentale anche farlo sapere per ampliare il proprio mercato. Ora attendiamo il riscontro della Regione Veneto al Programma di Sviluppo Locale 2014-2020 per iniziare ad aprire i bandi a fine 2016-inizio 2017”.

Fonte: Servizio Stampa Gal Baldo Lessinia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: