• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Produttori ortofrutticoli veneti in squadra a Macfrut 2016 all’insegna della sostenibilità. E intanto, in Veneto, si inizia a raccogliere il radicchio precoce Igp.

precoceOpo Veneto (Organizzazione produttori ortofrutticoli) a Macfrut 2016,  che si terrà a Rimini dal 14 al 16 settembre, (Padiglione B5 – Stand 118) giocherà la carta della sostenibilità: è una scelta convinta in risposta alla crescente domanda di prodotti di qualità in un ambiente di qualità.

Una grande squadra. Il suo stand replicherà l’immagine di una “grande nave” in viaggio con un carico di positive attese per i produttori e i consumatori. Rispetto alla passata edizione sono stati rivoluzionati gli spazi per dare con più forza l’idea di una grande squadra, che rappresenti il fiore dei prodotti veneti e di aree dove opera OPO Veneto. Saranno presenti in grande evidenza i Consorzi di tutela dei radicchi Igp (precoce e tardivo di Treviso, variegato di Castelfranco, tondo di Chioggia e semilungo di Verona), delle insalate di Lusia, dell’aglio bianco Dop polesano, dell’asparago Igp di Badoere, di aziende, e di autorevoli cooperative ortofrutticole. Una novità: la cooperativa “Freschi di Puglia”, una “new entry” nella squadra OPO Veneto. Nella stessa area si troveranno il Mercato ortofrutticolo di Chioggia, la Cooperativa Bronte, CoopCredit, SpazioVerdeWBAColdiretti Veneto con l’ Associazione Rete Bio Innovativa del Veneto e gli associati OPO Veneto (Consorzio Freschissimi, Soc. Agricola Mancon, Soc. Agricola Menin, La Perla con i topinambur, Soc. Agricola Funghi Piave, Cooperativa Terre Euganee, Cooperativa PAF dal Fucino, Cooperativa Freschi di Puglia,gruppo di produttori area Chioggia, Piattaforma di Lusia, Magazzino Mezzi tecnici).

Fruit Bar. OPO Veneto, inoltre, si è impegnata con “Fruit  & Veg Fantasy Show”, che, in uno spazio centrale, aprirà un Fruit Bar per esaltare gli aspetti salutistici e gustativi dei prodotti. Saranno presentate  proposte curate da  Cooking Academy e Gambero Rosso. Al centro dello stand, in posizione strategica per facilitare i contatti, sarà organizzata una spaziosa reception dove saranno accolti i visitatori e gli operatori, mentre lungo il corridoio perimetrale si distingueranno sei grafiche con il codice QR, che inviteranno ad andare in internet per scoprire la gamma dei  prodotti OPO Veneto così suddivisa: DOP-IGP, Radicchi, Freschissimi, Funghi, Ortaggi a foglia e a frutto, Ortaggi da radice. “L’obiettivo, commenta il presidente di OPO Veneto Adriano Daminato, che sarà a Rimini con il consigliere delegato Cesare Bellò, il direttore Francesco Arrigoni e lo staff commerciale, è di presentare, con grande autorevolezza,  la nostra squadra, di valorizzare relazioni e potenzialità e di proporre i  nostri  servizi strategici e di supporto, ai fini di sviluppare opportunità di sinergie commerciali e di reddito per i produttori”.

Inziata la raccolta del radicchio precoce. Nel frattempo, in Veneto, lo scorso primo settembre, è iniziata la stagione del Radicchio Rosso di Treviso IGP. Da disciplinare, infatti, è con l’inizio di settembre che può prendere avvio la raccolta in campo e commercializzazione della varietà Precoce dell’Indicazione Geografica Protetta, coltivata inelle province di Treviso, Padova e Venezia. L’annata si presenta buona dal punto di vista qualitativo, grazie alle escursioni termiche giornaliere e al buon andamento climatico estivo che non ha comportato stress idrici per le piante coltivate in pieno campo. Il Radicchio Rosso di Treviso Precoce – se coltivato secondo il disciplinare IGP – si presenta con cespi compatti. “Registriamo un ritardo di una settimana sui tempi di raccolta – spiega il presidente del Consorzio, Paolo Manzanma ci si aspetta una buona qualità dal punto di vista organolettico per il prodotto della zona di origine e prezzi interessanti all’ingrosso attorno ai 2 € al kg”. Va ricordato che la varietà Precoce, da non confondere con il Tardivo che arriverà dopo la seconda brinata di novembre, si distingue per la differente tecnica di coltivazione (con forzatura che avviene in campo, tramite legatura dei cespi per 15/20 giorni, mentre per il Tardivo l’imbianchimento si realizza in acqua) e per la forma tipica allungata con foglia e costolatura più larghe.

Fonte: Servizio Stampa Opo Veneto e Consorzio Radicchio Rosso Treviso Igp

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: