• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Il caffè diventerà presto un lusso (e sarà più cattivo)

raccolta-caffeIl rapporto “A Brewing Storm” del Climate Institute di Sydney, Australia, vede “nero” per il caffè. La colpa è dei cambiamenti climatici che potrebbero portare le aree adatte alla coltivazione della pianta del caffè a dimezzarsi nel 2050.

Minore qualità e aumento dei prezzi al consumo. “L’aumento delle temperature e gli eventi meteo estremi – sottolinea John Connor, a capo dell’Istituto australiano – taglieranno le aree adatte alla produzione fino al 50%, riducendo la qualità del caffè e aumentando i prezzi al consumo. I consumatori dovranno affrontare la riduzione delle scorte, l’impatto su sapore e aromi e l’aumento del prezzo”. La crescita delle temperature ha già colpito le attività in molti Paesi, tra cui Messico, Guatemala e Nicaragua, aumentando l’incidenza di malattie e parassiti, che influiscono su rendimenti e qualità. Attualmente il caffè rappresenta un’industria globale da 19 miliardi di dollari con una produzione che è triplicata negli ultimi cinquantanni e ogni giorno nel mondo vengono consumate più di 2,25 miliardi di tazzine.

Le (disastrose) prospettive. Quasi il 90% dei 25 milioni di produttori di caffè sono piccoli proprietari in 70 Paesi, principalmente in via di sviluppo, tra cui Guatemala, Brasile, Vietnam, Colombia, Etiopia e Indonesia. Il cambiamento climatico minaccia l’attività di circa 120 milioni di persone che lavorano per il caffè e gli studiosi ritengono che saranno costretti a trasferire la produzione su territori riservati ora ad altri usi come la conservazione della natura e delle foreste.

Fonte: Asterisco Informazioni

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: