• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Prezzi pomodoro, pesche e nettarine, nell’Unione Europea situazione migliore delle previsioni

SALUTE: COLDIRETTI, ARRIVA SUPERPOMODORO ANTI-ETA'Nell’Unione Europea i prezzi medi dei pomodori nel mese di luglio sono risultati superiori del 25% rispetto al prezzo medio registrato nello stesso mese negli anni 2013, 2104 e 2015. Lo rivelano gli ultimi dati pubblicati da Eurostat nell’ultimo cruscotto relativo il mercato del pomodoro.

I prezzi registrati in Italia, Spagna e Francia – tre dei quattro principali Paesi produttori dell’UE – sono aumentati dal 24% al 43%. Un dato decisamente migliore di quanto ci si aspettava all’inizio dell’estate, quando la combinazione data dall’aumento della produzione e dalla mancanza di sbocchi all’esportazione suggeriva un livello di prezzi molto basso. La situazione nei Paesi Bassi, l’altro grande produttore europeo, rimane invece più difficile, con prezzi che risultano oltre il 20% al di sotto del dato medio del mese di luglio (anche se gli ultimissimi dati mostrano una piccola ripresa).

Pesche e nettarine. Gli ultimi dati elaborati dalla DG Agricoltura della Commissione europea mostrano che i prezzi di mercato delle pesche e nettarine in alcuni Paesi dell’UE sono mediamente più alti del 10% rispetto allo stesso periodo degli ultimi anni, in particolare in Spagna, Francia e Italia. Per la Grecia, invece, i prezzi rimangono inferiori del 7%. La produzione stimata del 2016 dovrebbe risultare dell’8% inferiore rispetto al 2015. La stagione è iniziata con prezzi che, rispetto agli anni precedenti, tendevano verso il basso, tanto che si sono resi necessari alcuni ritiri dal mercato al fine di assorbire un eccesso di offerta a breve termine.

Fonte: Servizio Stampa Europe Direct di Veneto Agricoltura

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: