• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Il futuro delle aziende bio? Avere una filiera propria per dar certezza di qualità della materia prima, ne parla Marco Negro Marcigaglia, dell’azienda vicentina che ha prodotto nel 1994 la prima bevanda di riso bio in Italia

thebridge(di Marina Meneguzzi) L’Italia si colloca da tempo fra i maggiori produttori di biologico in Europa e nel mondo. Ma forse non tutti sanno che la prima bevanda di riso biologica prodotta in Italia ha avuto i natali nel Vicentino, e precisamente a San Pietro Mussolino, località che si trova nelle Piccoli Dolomiti, in alta Val di Chiampo.

Una felice intuizione. A produrla fu nel 1994 Ernesto Marcigaglia, oggi purtroppo scomparso, in risposta ad un momento di crisi professionale (al tempo faceva impresa nel settore del pellame ad Arzignano) e ad un bisogno personale: migliorare l’alimentazione a beneficio della propria salute. Fu così che Ernesto iniziò ad avvicinarsi al “mondo bio”. Ma lo spirito imprenditoriale insito in lui era difficile da tenere a bada. Da consumatore, Ernesto notò che non c’era nessuna azienda italiana a fare le bevande vegetali bio. Da qui a fondare The Bridge, il passo fu breve.

Il nome aziendale, “Il Ponte” in inglese, scelta fatta guardando già al mercato estero, principale fruitore di alimenti bio, palesa l’indelebile cambiamento verso un nuovo stile di vita più sostenibile e consapevole vissuto al tempo da Ernesto, sempre con il continuo sostegno della moglie Margherita e dai figli Marco e Paolo. “L’intuizione che ebbe nostro padre si dimostra oggi sempre più vera”, ha affermato Marco Negro Marcigaglia, alla guida insieme alla famiglia dell’azienda, in occasione dell’incontro con i soci Argav al circolo di campagna Wigwam ad Arzerello di Piove di Sacco lo scorso 23 settembre. “Valorizzare questo tipo di alimentazione sana e biologica, concetto del tutto pionieristico più di vent’anni fa, è una tematica più che mai attuale e quello che era solo il sogno di un uomo coraggioso e anticonformista è diventato oggi uno stendardo da seguire, premiato da un mercato in continua crescita”.

Qualche numero. L’azienda ha registrato nel 2015 un fatturato di 20,5 milioni di euro, realizzato per il 60 per cento all’estero (soprattutto Francia, Ungheria, Spagna, Inghilterra), attraverso la vendita nei negozi specializzati come anche nella grande distribuzione. Anche il clima aziendale è dei migliori: i 55 dipendenti provengono in gran parte dal paese, dove tutti conoscono tutti, e a legare le persone tra loro sono rapporti di parentela e amicizia. “L’unica azienda a fare del nepotismo un valore aggiunto”, è stato lo scherzoso commento a questo proposito del presidente Argav, Fabrizio Stelluto, moderatore dell’incontro.

Naturalità dei prodotti e acqua di sorgente. Le bevande vegetali bio The Bridge sono composte dall’80 per cento di acqua, quella pura, ricca di sali minerali e a basso contenuto di sodio della fonte Papalini (450 metri), e dal 20 per cento di materia prima. Il riso arriva dal Piemonte, l’avena proviene da Italia, Francia e Spagna, le mandorle dalla Sicilia, la quinoa dalla Bolivia, la soia dall’Italia. Tutti fornitori certificati bio. “Ma per le aziende biologiche il futuro va in una precisa direzione – ha spiegato Marco – quella di crearsi una propria filiera, in modo da riuscire a controllare direttamente la materia prima. Per noi, essere autentici nei confronti dei consumatori è determinante”.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: