• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Consiglio agricoltura europeo di gennaio 2017, le questioni affrontate

lavoro-voucher-agricoltura-treviso-provincia-crisiSi è tenuto lo scorso 23 gennaio a Bruxelles il Consiglio Agricoltura di gennaio, il primo sotto Presidenza maltese.

Le prossime discussioni riguarderanno la proposta della Commissione “Omnibus” sulla PAC e la produzione biologica. Un altro obiettivo della Presidenza maltese sarà quello di esplorare nuove idee e proposte su come adattare l’agricoltura ai cambiamenti climatici, favorendo la ricerca e l’innovazione nel campo della gestione delle acque. Questo, tra l’altro, sarà il tema centrale della riunione informale dei Ministri dell’Agricoltura prevista per i giorni 22-23 maggio prossimo. La Presidenza si adopererà per promuovere a livello internazionale una politica sostenibile delle foreste, comprendente la gestione del patrimonio forestale e il commercio di legname prodotto legalmente. La Presidenza maltese intende, inoltre, coordinare la posizione del Consiglio alla 12^ Sessione del Forum delle Nazioni Unite sulle foreste che si terrà nel prossimo mese di maggio. Per quanto riguarda il settore veterinario e fitosanitario, sarà data priorità al tema della salute delle piante e degli animali e alla resistenza agli antimicrobici, cercando di fare progressi sostanziali sui regolamenti in materia di medicinali veterinari e mangimi medicati. Infine, in tema di Politica Comune della Pesca, la Presidenza maltese intende sostenere la Commissione impegnata sulla strategia “MedFish4ever per il Mar Mediterraneo” promuovendo un evento a La Valletta nei giorni 20-30 marzo prossimo, nonché adoperandosi per l’adozione di una serie di importanti testi legislativi quali: il regolamento sulle misure tecniche, la trasposizione ICCAT, il regolamento relativo la gestione sostenibile delle flotte pescherecce esterne.

Commercio internazionale, negoziati in corso. La Commissione ha aggiornato il Consiglio sui negoziati commerciali in corso di rilevanza per l’agricoltura. Uno scambio di opinioni sullo studio della Commissione riguardante l’impatto cumulativo di accordi di libero scambio nel settore agricolo ha acceso il dibattito. I Ministri agricoli europei hanno sostanzialmente riconosciuto l’importanza e i potenziali benefici economici
derivanti dagli ambiziosi accordi di libero scambio tra l’UE e altri Paesi, ma hanno altresì chiesto un approccio equilibrato e un esercizio di cautela nei negoziati, in particolare per quanto riguarda alcuni settori sensibili per i quali c’è forte preoccupazione. I Ministri hanno anche messo in guardia contro il rischio di veder annacquate le rigide norme europee in materia di sicurezza alimentare, benessere degli animali e tutela dell’ambiente. Molti Ministri hanno anche chiesto maggiori garanzie a tutela delle Indicazioni Geografiche e reciprocità nelle concessioni.

Mercato agricoli e pacchetto latte. La Commissione ha informato il Consiglio sull’attuale situazione dei principali mercati agricoli e fatto il punto sull’attuazione del Pacchetto latte. Relativamente alla prolungata crisi che sta colpendo diversi settori agricoli dell’UE – in particolare lattierocaseario, carni suine e ortofrutta – è stato sottolineato come il Consiglio abbia approvato tre pacchetti di misure di sostegno per gli agricoltori (settembre 2015, marzo e luglio 2016, quest’ultimo implementato nel successivo mese di settembre). Il Consiglio, in linea di massima, si è detto d’accordo con la valutazione della  Commissione sulla situazione dei mercati agricoli, riconoscendo che la maggior parte dei compartii sta vivendo una certa ripresa, ma ha anche ricordato che la volatilità dei mercati è rimasta elevata. I Ministri hanno pertanto sollecitato la Commissione a continuare a monitorare i diversi mercati per farsi trovare pronta in caso di necessità; hanno anche ribadito che se il pacchetto di misure di settembre 2016 si é dimostrato utile, va altrettanto sottolineato che è ancora presto per valutare il suo reale impatto. Circa l’attuazione del Pacchetto latte, la Commissione ha presentato la sua seconda relazione. Al riguardo, il Consiglio ha evidenziato la necessità di prendere in considerazione un’estensione dell’applicazione del Pacchetto oltre il 2020.

Avvio dei negoziati commerciali tra Ue e Nuova Zelanda. La delegazione polacca ha espresso forti preoccupazioni relativamente all’apertura dei negoziati commerciali tra Unione Europea e Nuovo Zelanda, in particolare per le conseguenze negative che potrebbero abbattersi sul comparto lattiero-caseario europeo, già in grave difficoltà. La Polonia ha chiesto che questo settore venga escluso dal quadro dell’accordo e altri Stati Membri, condividendo tale posizione, hanno evidenziato forti preoccupazioni e chiesto alla Commissione di adottare un approccio prudente nell’ambito di qualsiasi futuro negoziato.

Fonte: Europe Direct ufficio stampa Veneto Agricoltura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: