• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Tutti i numeri dell’apicoltura europea

miele-sfusoIl settore dell’apicoltura UE ha dimensioni ridotte rispetto ad altri comparti agricoli, ma è importante per il ruolo che svolge. La Commissione europea ha pubblicato un rapporto sull’attuazione dei programmi di apicoltura nazionali che beneficiano di 33 milioni di euro ogni anno dal bilancio dell’UE.

Circa 16 milioni di alveari. L’elaborato mostra che nel periodo 2013/2015 il numero di alveari presenti negli Stati Membri è salito a 15,7 milioni di unità, segnando un +12% rispetto al periodo 2011-2013. E’ invece calato del 4% il numero degli apicoltori che da sempre devono affrontare grandi sfide per preservare la loro produzione.  L’aumento dei costi, la forte concorrenza delle importazioni di miele a basso costo dai Paesi terzi, la perdita di colonie di api, le malattie, gli aggressori degli alveari nonché il degrado dell’ambiente di foraggiamento stanno esercitando una forte pressione sul
settore.

Programmi nazioni apicoli cofinanziati al 50% dall’Unione europea. L’UE sostiene direttamente il settore dell’apicoltura dal 1997 e, nell’ambito della Politica Agricola Comune (PAC), sono disponibili diversi strumenti dedicati, anche per  attenuare gli effetti negativi che alcune attività agricole potrebbero avere sugli impollinatori gestiti. L’UE consente agli Stati Membri di redigere programmi nazionali apicoli, cofinanziati al 50% dall’UE, il cui obiettivo è quello di migliorare le condizioni generali della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura. E’ in questo contesto che la Commissione redige ogni tre anni una relazione sull’attuazione delle misure inerenti il settore dell’apicoltura europea la cui ultima stesura è di dicembre 2016.

Fonte: Europe Direct Veneto ufficio stampa di Veneto Agricoltura

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: