• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Enoturismo, nella zona del Prosecco crescita a due cifre ma offerta turistica ancora troppo frammentata, costituita una rete d’imprese per rafforzarla

Il territorio del Prosecco, il vino italiano più esportato nel mondo, è una delle destinazioni più ricercate dagli enoturisti di origine anglosassone (mercati USA e GB), un interesse che riguarda anche il turismo tedesco, russo, cinese e che si riflette nei numeri delle presenze: se il 2016 è stato positivo per tutto il Veneto (18milioni di arrivi), i territori della Pedemontana Trevigiana e della Valpolicella hanno registrato incrementi percentuali a due cifre. Di fronte ad una crescita così importante, ora è nata la rete d’impresa Prosecco Hills, che si pone l’obiettivo di rafforzare il tessuto dell’economia turistica, attualmente considerato troppo fragile e frammentario per imporsi sui mercati internazionali come brand unitario e con proposte di accoglienza commercialmente appetibili.

Gli aderenti. Il contratto di rete è stato sottoscritto da 16 imprese che hanno sede in tutta la fascia pedemontana trevigiana, dalle pendici del Grappa ad Asolo, passando per le colline del Prosecco Superiore DOCG, arrivando fino a Conegliano. Esse sono: Onda Verde Viaggi–Agenzia Incoming (Follina), Ai Cadelach–Hotel e Ristorante (Revine Lago), Castelbrando–Hotel e Ristorante (Cison di Valmarino), Latteria Perenzin–Caseificio e Ristorante (S.P. di Feletto), Vesparent Dolomiti – Noleggiatore Vespe (Vittorio Veneto), Canon d’Oro–Hotel (Conegliano), Coop Altamarca –Gastronomia (Miane), Al Castello–Ristorante (Conegliano), Via Roma Bike Rental–Noleggiatore e Meccanico MTB (Paderno del Grappa), San Giacomo–Hotel (Paderno del Grappa), Bosa Service–Transfer (Borso del Grappa), Garden Relais–Hotel e Ristorante (Borso del Grappa), Antica Abbazia–Hotel , Ristorante e Campeggio (Borso del Grappa), Ciclomeccanico–Noleggiatore e Meccanico MTB Punto Rosso Wilier (Cison di Valmarino), Latteria Soligo–Società Agricola Cooperativa (Farra di Soligo), Discovering Veneto–Agenzia Incoming (Onè di Fonte).

Capofila della rete, con ruolo manageriale di indirizzo, è UNPLI Treviso, Unione della Pro Loco, presieduta da Giovanni Follador, ed ente organizzatore della rassegna Primavera del Prosecco Superiore. “Le aziende aderenti hanno colto l’opportunità messa in campo dalla Regione Veneto e dai fondi europei, chiedo ad altre aziende di iscriversi, perché più saranno più riusciremo ad affermare Prosecco Hills come meta turistica internazionale di qualità. Dobbiamo far conoscere ai turisti, troppi, che affollano le calli di Venezia, un altro Veneto, non certo inferiore”, ha affermato l’assessore regionale al Turismo, Federico Caner.

Presentato un progetto di promozione da 400 mila euro. La Rete d’impresa Prosecco Hills si è candidata ad accedere ai progetti finanziati dal nuovo POR (Programma Operativo Regionale) attraverso il FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale). “Abbiamo presentato un progetto per un valore di 400 mila euro, che vede  la condivisione di calendari di eventi, pacchetti di offerte turistiche, infrastrutture digitali e attività di marketing. Confidiamo che la nostra proposta risulti assegnataria, partendo quindi concretamente già a settembre. Ma il primo più importante obiettivo resta quello di educare il territorio ad un cambio radicale di mentalità, per una cultura d’impresa che, attraverso una dimensione strutturata nell’offerta e una voce univoca nella comunicazione, sia capace di affermare l’appeal internazionale del territorio del prosecco. Dobbiamo dire un grazie all’Unpli regista di questa unione e all’entusiasmo delle prime 16 imprese aderenti. Ma questa è una rete aperta e il mondo delle cantine e dei produttori è pronto ad entrare e sarà benvenuto”, ha commentato Federico Capraro, titolare di un albergo della rete nonché presidente del Gruppo Provinciale Albergatori di Treviso.

La Coop di produttori di latte apre un B&B ed una scuola di cultura casearia. “Dobbiamo aprirci di più, ricevere e accompagnare i visitatori per far capire la storia di questo territorio e i sacrifici che qui si fanno per coltivare le viti o fare gli allevatori. Non solo vino, qui c’è il turismo religioso – penso all’Abbazia di Follina -, qui c’è una ristorazione d’eccellenza”, aggiunge anche Lorenzo Brugnera, presidente di Latteria Soligo, realtà entrata nella rete e che ha di recente annunciato la volontà di realizzare attorno allo stabilimento attività ricettive (da un B&B ad una scuola di cultura casearia). Maggiori info rete d’imprese Prosecco Hills, tel. 0438.893385 – proseccohills@gmail.com

Fonte: Servizio Ufficio Stampa di Unpli Treviso e Latteria Soligo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: