• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

  • Annunci

Foresta del Cansiglio, boschi di Ampezzo in Friuli-Venezia Giulia e foreste del Tirolo i luoghi del progetto europeo Italia-Austria per sperimentare la difesa della biodiversità, Veneto Agricoltura capofila della cordata

faggeta foresta del Cansiglio

Veneto Agricoltura, l’agenzia veneta per l’innovazione del settore primario, si è aggiudicata in qualità di capofila di una cordata italo-austriaca, un importante progetto europeo nell’ambito del Programma Interreg Italia-Austria, finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e dal Fondo di rotazione nazionale. Il progetto, denominato BIOΔ4, sarà presentato oggi, lunedì 4 giugno a Legnaro (Pd) alle ore 9,30 nella sede di Veneto Agricoltura ad Agripolis, presenti i rappresentanti degli altri due soggetti coinvolti, l’Università di Padova – Dipartimento TESAF e la Camera dell’Agricoltura del Tirolo.

Contrastare la perdita di biodiversità. In linea con gli obiettivi della “Strategia alpina macroregionale EUSALP”. il progetto BIOΔ4 si propone di definire e testare delle innovative modalità di valutazione della biodiversità degli ecosistemi forestali attraverso l’utilizzo di indici biotici sintetici e l’elaborazione di un prototipo di certificazione; inoltre, prevede lo sviluppo di modelli operativi di pagamento dei servizi ambientali delle foreste (PES) a supporto della normativa europea di riferimento. “Il bosco – sottolinea Giustino Mezzalira di Veneto Agricoltura – dev’essere inteso come una risorsa vivente, considerata la straordinaria varietà di organismi animali e vegetali presenti nell’ecosistema. Esso produce un’ampia gamma di servizi eco sistemici che meritano di essere valorizzati attraverso lo sviluppo di strumenti nuovi ed efficaci”.

Le azioni di sperimentazione si svolgeranno nella Foresta del Cansiglio in Veneto, nei boschi di Ampezzo in Friuli Venezia Giulia e nelle foreste del Tirolo. Veneto Agricoltura, nella veste di lead partner, si occuperà del coordinamento generale del progetto e degli aspetti legati alla comunicazione e alla diffusione dei risultati. Considerato il background e il know-how maturato negli anni a livello tecnico-scientifico, l’Agenzia sarà coinvolta anche nelle attività di sperimentazione e nella messa a punto del prototipo di certificazione. Il progetto avrà una durata di 30 mesi. Il budget totale previsto per le azioni del progetto ammonta a 905.990 euro, 550.840 dei quali assegnati a Veneto Agricoltura per le attività di competenza. “Veneto Agricoltura si è aggiudicata un altro progetto europeo a conferma delle notevoli capacità progettuali dei nostri tecnici e ancor più dello spessore contenutistico, riconosciuto e premiato dall’Unione Europea ormai con frequenza, frutto delle nostre professionalità”, ha commentato alberto Negro, direttore di Veneto Agricoltura.

Fonte: Servizio stampa Veneto Agricoltura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: