• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Ehi ragazzi! C’è la montagna…in cono a Santo Stefano di Cadore (BL)

Tarassaco

Tarassaco

(contributo di Fabrizio Stelluto, presidente ARGAV, agosto 2013) Ehi ragazzi, se passate dal Cadore (e già questa è una bella idea), fermatevi a Santo Stefano di Cadore nella gelateria Molin all’inizio della strada, che conduce al campeggio di Campolongo.

Gusto tarassaco, ortica, margherita e sambuco, L’esterno del locale non è granchè, né lo è l’interno normal-montanaro ed anche il banco gelati è “sacrificato” e poco visibile ma, quando è aperto, scoprite, accanto ai consueti gusti, la delicatezza di “palline” al tarassaco, all’ortica, alla margherita, al sambuco (a seconda del periodo); sono pastose, artigianali, frutto del lavoro di qualche “raccoglitore locale” di prodotti boscaioli e dell’intuizione di una gelataia polacca, che dimostra più attenzione al territorio dei colleghi indigeni. Per questo va sostenuta, affinchè trovi il coraggio di puntare decisamente verso una clientela, che sappia apprezzare la montagna anche nei gelati, lasciando ad altre occasioni i gusti standard. Dimenticavo: la pallina, abbondante, costa 1 euro ed anche questo, abbinato alla qualità, è una nota di merito.