• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

  • Annunci

7 ottobre, torna Grapperie aperte, quattro quelle venete, una nel Trevigiano e tre nel Vicentino, tema 2018 grappa e caffè

Quindicesima edizione di Grapperie Aperte in arrivo in sei regioni italiane: domenica 7 ottobre in 18 distillerie di tutta Italia, di cui quattro in Veneto, il distillato di bandiera torna protagonista con una giornata dedicata all’abbinamento tra grappa e caffè, i due fine pasto per antonomasia della cultura enogastronomica nostrana.

Il programma per le distillerie venete è ricco e vario. Una è in provincia di Treviso, ovvero Castagner Roberto Acquaviti a Visnà di Vazzola, che oltre alle visite agli impianti di produzione offre degustazioni di distillati e cocktail e un torneo di burraco; le restanti tre sono in provincia di Vicenza. Si tratta della Fratelli Brunello di Montegalda, che aprirà le porte ai propri ospiti accompagnandoli nel tour dell’azienda con degustazione finale di distillati con sfiziosi abbinamenti a base di caffè e la presentazione delle novità di produzione; della Distilleria Li.Di.A. a Villaga, presso la quale si potranno effettuare visite agli impianti in funzione con illustrazione del processo produttivo e degustare grappe diverse in abbinamento a caffè e altri prodotti agroalimentari del territorio a km zero; della Distilleria Poli a Schiavon, che per la giornata di Grapperie Aperte propone visite agli impianti in funzione con l’antico alambicco a vapore e al Museo della Grappa, dove è conservata la più ampia collezione italiana di grappe storiche – 2500 bottiglie provenienti da 700 distillerie diverse – oltre alle degustazioni con sfiziosi abbinamenti enogastronomici.

L’Italia della grappa si riunisce dunque in un’ideale degustazione itinerante, una caccia al tesoro tra i bouquet e gli aromi delle vinacce che raccontano singoli territori e ancor di più la storia di chi le trasforma in un pregiato distillato, vero emblema della sostenibilità. La lavorazione delle vinacce, infatti, rappresenta un modo nobile e assolutamente ecosostenibile per recuperare le bucce d’uve dopo la prima spremitura da cui si estrae il vino, e dare così origine a un nuovo prodotto, esclusivo e personalizzato su mappe sensoriali espressione di un preciso terroir di origine.

La buona annata di vendemmia si riflette sulla produzione dei distillati. Certo è che, come per il vino, a determinare una buona annata per i distillati sia l’esito della vendemmia. Quella dell’anno corrente, per le caratteristiche climatiche e il bilanciato alternarsi di precipitazioni piovose con giornate soleggiate e temperate, è stata annunciata come una delle migliori degli ultimi anni e tale performance in vigna si ripercuoterà positivamente anche sulla produzione di acquavite che potremo degustare nei prossimi anni. Particolarmente favorevole sembra essere stata l’annata delle uve a bacca rossa, tuttavia anche per i vitigni a bacca bianca le rese sono buone e la qualità della vinaccia notevole, con profumi di grande livello. Programmi dettagliati disponibili al sito www.istitutograppa.org

Fonte: Servizio stampa Istituto Nazionale Grappa

Annunci

4 ottobre 2015, Grapperie Aperte in Veneto

AlambiccoDomenica 4 ottobre si tiene anche in Veneto Grapperie Aperte 2015, l’evento organizzato dall’Istituto Nazionale Grappa. Volto a promuovere e a valorizzare il distillato di bandiera, l’evento coinvolge in Veneto cinque distillerie, tre in provincia di Vicenza e due in provincia di Treviso.

Nel Vicentino, la Distilleria F.lli Brunello a Montegalda si racconterà ai visitatori dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18, durante la visita guidata dell’azienda con assaggio finale in abbinamento ad altri prodotti tipici del territorio. A Villaga la Distilleria Li.Di.A (Strada Provinciale Berico Euganea 30, tel 0444- 885074) propone dalle 10 alle 18 visite guidate agli impianti durante il processo di distillazione e degustazioni di grappa in abbinamento a prodotti tipici del territorio, mentre a Schiavon, la Distilleria Poli dalle 10 alle 18 offrirà degustazioni in abbinamento con cibi biologici, per stimolare la sensibilità all’ambiente e le papille gustative, con visita all’antico alambicco a vapore e all’innovativo alambicco a bagnomaria sottovuoto.

Nel trevigiano, la Roberto Castagner Acquavite a Visnà di Vazzola, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 intratterrà i visitatori con visite guidate e degustazione di prodotti, mentre a Conegliano l’Istituto Grappa Veneta insieme a Veneto Agricoltura e la Scuola Enologica di Conegliano sarà ancora una volta protagonista di una “giornata della Grappa Veneta” presso la Distilleria Sperimentale della Scuola Enologica di Conegliano (via XXVIII Aprile 20, tel. 0438 450023), la più piccola in Italia. Sono previste visite guidate alla distilleria funzionante, degustazioni libere e guidate.

Fonte: Servizio Stampa Istituto Nazionale Grappa

 

 

5/10/14, torna Grapperie Aperte, Veneto protagonista con 5 distillerie

grapperie aperte  - visiteMancano pochi giorni all’undicesima edizione di Grapperie Aperte 2014 che parlerà anche Veneto. Tra i protagonisti della giornata dedicata al distillato di bandiera organizzata dall’Istituto Nazionale Grappa per domenica 5 ottobre e che vedrà coinvolte 31 grapperie di tutta Italia, c’è infatti anche il Veneto con cinque distillerie, tre in provincia di Vicenza e due in provincia di Treviso.

Il viaggio inizia in provincia di Vicenza, esattamente a Montegalda, con la Distilleria Fratelli Brunello che, dalle 10 alle 18 si presentano ai visitatori con degustazioni libere e un tour aziendale per conoscere da vicino i segreti delle loro grappe. Tra le novità dell’edizione 2014, anche la presentazione di un aperitivo, bHappy, che verrà offerto a tutti i visitatori e che punta a richiamare l’attenzione anche di un target di pubblico più giovane. Sempre in provincia di Vicenza, ma a Villaga, ha sede la Distilleria Li.Di.A, anch’essa con orario continuato 10-18 durante il quale attenderà gli appassionati del distillato di bandiera per una visita guidata all’impianto in funzione e interessanti degustazioni in abbinamento con prodotti tipici locali. Ultima tappa vicentina a Schiavon (VI), per visitare la Distilleria Poli. Dalle 10 alle 18 in questa distilleria artigianale fondata nel 1898, sarà  possibile vedere l’antico alambicco a vapore e l’innovativo alambicco a bagnomaria sottovuoto, nonché visitare le due sedi del Poli Museo della Grappa, a Bassano del Grappa e a Schiavon. In preparazione di EXPO 2015, sul tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, Jacopo Poli presenterà Maria, la nuova Grappa biologica distillata a bagno-maria e saranno inoltre proposti degli interessanti abbinamenti tra Grappa e cibo biologici,  per stimolare la sensibilità per l’ambiente e le papille gustative.

Due sono invece le distillerie in provincia di Treviso. Una è la Roberto Castagner Acquaviti a Visnà di Vazzola. Dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 sarà possibile visitare gli impianti di distillazione, degustare distillati e cocktail a bassa gradazione alcolica e acquistare prodotti direttamente in azienda. La Roberto Castagner Acquaviti proporrà, tra le altre attività, anche un test alcolometrico effettuato con strumenti professionali a cui potranno sottoporsi volontariamente i visitatori. Ancora in provincia di Treviso, ma a Conegliano, l’Istituto Grappa Veneta insieme a Veneto Agricoltura e la Scuola Enologica di Conegliano organizzano per domenica 5 ottobre dalle 15 alle 19 una “giornata della Grappa Veneta” presso la Distilleria Sperimentale della Scuola Enologica di Conegliano, la più piccola in Italia. In programma, visite guidate alla distilleria funzionante, degustazioni libere e degustazioni guidate per scoprire le grappe venete e vincere: con lo strumento della degustazione alla cieca verranno infatti messe in degustazione varie grappe di vitigno e chi saprà individuare il maggior numero di vitigni di provenienza riceverà un omaggio. Le degustazioni guidate sono su prenotazione, da effettuare allo 0438 450023 o inviando una mail a istitutograppaveneta@tiscali.it

Selfie in grapperia. Per tutti coloro che domenica 5 ottobre faranno visita in grapperia, l’Istituto Nazionale Grappa lancia un contest fotografico in cui ognuno – con un selfie o un ritratto di luoghi o oggetti legati al mondo della distillazione – potrà partecipare interpretando a proprio gusto il modo di vivere e valorizzare il distillato di bandiera. Il tema conduttore sarà “Lo spirito della grappa secondo me” e lascia aperte le porte a varie chiavi di lettura del concetto Grappa: dal suo aspetto più legato alla tradizione, con alambicchi e cantine in alcuni casi ultracentenarie, a quello più moderno e ai vari modi di vivere il distillato oggi, interpretandone le varianti e le occasioni di consumo.

Fonte: Istituto Nazionale Grappa

10 ottobre: in Veneto la giornata “più spiritosa” dell’anno con “Grapperie Aperte”

 

Visita alle caldaie nelle distillerie

 

Oggi, domenica 10 ottobre, nelle distillerie associate dell’Istituto Nazionale Grappa, si svolgerà nuovamente Grapperie Aperte, l’attesissimo evento aperto al pubblico che conduce dentro alle distillerie, ad apprendere dalla voce dei distillatori le tecniche di produzione, la storia dell’azienda e del prodotto, ma anche la cultura e la tradizione che questa bevanda porta con sé.

Tema 2010: il bere responsabile. Esclusivamente italiana, la grappa è un prodotto consumato da molti, strettamente legata al territorio, alla millenaria cultura vitivinicola italiana, fondata sulle radici familiari delle distillerie. Tema della settima edizione di Grapperie Aperte il bere responsabile, tematica molto cara ai distillatori, al fine di prendere una posizione all’interno del dibattito sull’alcool, offrendo una collaborazione ad evitare un consumo smodato di alcol, e dimostrare che i produttori incentivano la moderazione e la consapevolezza.

Promozione ma anche difesa del prodotto. “La produzione del 2010 dovrebbe chiudere senza variazioni rispetto al 2009,  per circa 26 milioni di litri di grappa. – dichiara il Presidente ING Cesare Mazzetti – La giornata di Grapperie Aperte vuole non solo promuovere la grappa a livello nazionale, ma anche tutelarla dalle contraffazioni che possono verificarsi. Nel 2009 infatti sono stati esportati 1.913.300 litri anidri di grappa di cui 2/3 nel solo mercato tedesco. Di quanto esportato in Germania, il 64% è “imbottigliato”, mentre il restante 36% viene importato “sfuso” ovvero con la possibilità di mischiarlo ad acqueviti locali e dar vita a un prodotto che grappa italiana al 100% non è più. Stesso rischio anche in Svizzera, mentre il terzo paese importatore, l’Austria con 74.600 litri anidri, è positivamente orientata all’importazione di grappa in bottiglia così come anche il Belgio e i Paesi Bassi”.

Programma delle distillerie aderenti del Veneto: CARPENE’ MALVOLTI SPA – Conegliano (TV) orario 10.00-18.00. L’azienda aprirà la Cantina al pubblico interessato alla Grappa, dando la possibilità di visitare l’azienda con guida, ascoltare la presentazione e lezione sulla distillazione e conseguente degustazione guidata a cura del sommelier Leonardo Taddei, seguirà degustazione di cioccolatini al latte e Grappa e fondente e Brandy realizzati da un Maestro Pasticcere. DISTILLERIA BOTTEGA SRL – Bibano di Godega S. Urbano (TV) orario 8.30-12.30 e 14.00–18.00. Assieme a visite guidate e degustazioni gratuite, la Distilleria Bottega fornirà ai visitatori informazioni sul bere consapevole e sulle modalità di consumo della grappa.
DISTILLERIA F.LLI BRUNELLO – Montegalda (VI) orario 10.00-18.00. Visite guidate con descrizione dell’intero ciclo produttivo, dalla vinaccia alla bottiglia finita. Assaggi di prodotti enogastronomici del territorio e degustazioni guidate dei ns prodotti. POLI DISTILLERIE S.r.l. – Schiavon (VI) orario 10.00-18.00. le Distillerie Poli Vi invitano a visitare il Poli Museo della Grappa, dove la storia della distillazione e la storia della Grappa vengono presentate con eleganza ed efficacia in uno spazio raccolto e suggestivo, attraverso un percorso didattico breve ma esauriente. ROBERTO CASTAGNER ACQUAVITI – ACQUAVITE SPA Visnà di Vazzola (TV) orario 10.00–12.00 e 15.00-18.00. Visite guidate, seminari a tema “bere consapevole” a cura di barman (AIBES) e sommelier (AIS), degustazioni di distillati e cocktail a bassa gradazione alcolica, test alcolometrici con utilizzo di strumenti professionali, vendita prodotti. SCUOLA ENOLOGICA G.B. CERLETTI – Conegliano (TV) orario 15.00-19.00. Presso la Scuola Enologica l’Istituto Grappa Veneta e Veneto Agricoltura fonderanno Grapperie Aperte con la manifestazione “Conegliano in dolcezza”. Saranno proposte visite guidate alla distilleria funzionante, degustazioni libere e degustazioni guidate. Le grappe dei distillatori veneti verranno abbinate ai  dolci dei Maestri Pasticceri della città di Conegliano, mentre ai visitatori sarà proposto il concorso “Miglior abbinamento”.

(fonte Istituto Nazionale Grappa)

10 ottobre 2010: “Grapperie aperte” in tutta Italia

foto Istituto Nazionale Grappa

Domenica 10 ottobre 2010 si svolgerà in tutta Italia la 7^ edizione di “Grapperie aperte”, manifestazione che vede le distillerie associate all’Istituto Nazionale Grappa aprire le porte al pubblico per trasmettere tradizione, tecnologia e cultura della grappa.

Dalla vigna all’alambicco. Oltre a degustazioni e visite guidate alla scoperta dei preziosi alambicchi, l’inventiva e la fantasia dei distillatori offriranno un panorama di eventi ed intrattenimenti che coinvolgeranno i visitatori: da vere e proprie escursioni alla scoperta di tutti gli aspetti produttivi, dalla vigna all’alambicco, fino a degustazioni di prodotti tipici in abbinamento alla grappa, ma anche dimostrazioni con sommeliers e barman, preparazione di ricette a base di grappa insieme a chef illustri e presentazione di nuovi prodotti.

da sx Simone Penello (Castagner Acquavite) e Fabrizio Stelluto (Presidente Argav)

Bere consapevole. La settima edizione sarà principalmente rivolta al tema del “bere consapevole”, al fine di prendere una posizione all’interno del dibattito sull’alcool, offrendo una collaborazione ad evitare un consumo smodato di alcol e dimostrare che i produttori incentivano la moderazione e la consapevolezza. “Quella attuale è una comunicazione troppo allarmista” – ha commentato a questo riguardo Simone Penello, intervenuto lunedì 27 settembre scorso a Piove di Sacco (PD) in rappresentanza del grappaiolo Roberto Castagner, impegnato in questi giorni nella raccolta delle vinacce, per presentare ai soci Argav la manifestazione ottobrina. “Si rischia infatti di far chiudere un settore produttivo che valorizza il territorio e il made in Italy”– ha continuato Penello –. Che ha aggiunto come già da tempo, in occasione di manifestazioni aperte al pubblico, la distilleria Castagner Acquavite dà la possibilità ai partecipanti di effettuare l’alcol test per verificare come il bere moderato non danneggia il fisico né…il totale punti della patente!

Sgroppino d’uva. Con l’occasione, Penello ha presentato e fatto assaggiare agli intervenuti l’ultima creazione targata Castagner, Aqua 21, ottenuta totalmente dall’uva e caratterizzata da una gradazione alcolica dimezzata rispetto al classico distillato, ottima come sgroppino tra una portata e l’altra come hanno potuto constatare i partecipanti della serata, intenti a degustare le prelibatezze portate dagli alimentaristi di Confartigianato Veneto e preparate da Efrem Tassinato, chef e patron del circolo Wigwam Arzerello. Nel commiatarsi, Penello ha invitato i presenti a partecipare a Grapperie aperte, giornata a cui anche la distilleria Castagner aderisce (orario 10-18) con un ricco programma di visite guidate, seminari per il “bere consapevole” a cura di barman (AIBES) e sommelier (AIS), degustazioni di distillati e cocktail a bassa gradazione alcolica, test alcolometrici con utilizzo di strumenti professionali, vendita prodotti.

(fonte Istituto Nazionale Grappa/Castagner Acquavite)