• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

18 marzo 2017, a Monselice (Pd) l’inaugurazione di Estensione, nuovo progetto editoriale on line diretto dal consigliere Argav Maurizio Drago

Si terrà sabato 18 marzo, a partire dalle 10.30, la presentazione al pubblico di Estensione, il giornale online della Bassa Padovana. Nella sala convegni del Bluedream Hotel di Monselice (Via Orti 7), la redazione della nuova testata, diretta dal consigliere Argav Maurizio Drago, presenterà il proprio progetto editoriale a cittadini, giornalisti, esponenti politici, imprenditori del territorio e altri stakeholders.

Nuovo sito. Durante la giornata verrà lanciato in tempo reale il nuovo sito del quotidiano, che sarà consultabile all’indirizzo www.estensione.org: una piattaforma ricca di cronaca, politica, cultura, eventi, sport, per raccontare il territorio a 360 gradi. Al termine della presentazione seguirà un brindisi, ingresso libero.

Fonte: Servizio Stampa Estensione

 

29 gennaio 2016, all’incontro ARGAV-Wigwam ad Arzerello di Piove di Sacco (Pd) si parla di gestione dell’acqua potabile e di geologia, del broccolo padovano e di itinerari del gusto in Italia

Guida Turismo Enogastronomico ItalianoStasera, venerdì 29 gennaio, a partire dalle ore 19, si tiene ad Arzerello di Piove di Sacco (Pd) il consueto incontro ARGAV-Wigwam.
Tra gli ospiti presenti, ci sarà Fabio Trolese, presidente di Acque Vicentine e del Consorzio Viveracqua, cui fanno riferimento 14 società gestori del “ciclo integrato delle acque”, con il quale parlaremo della gestione dell’acqua potabile in Veneto, Pietro Zangheri, presidente Ordine Geologi Veneto ed il giornalista socio-consigliere Argav Maurizio Drago, che presenterà la Guida al Turismo Enogastronomico Italiano, volume che, in oltre 660 pagine, raggruppa 115 itinerari del gusto. Il lavoro, curato da Drago e Nicola Ucci, ha visto il coinvolgimento di oltre 20 giornalisti italiani, ed è edito da Rete System.
Il broccolo padovano. All’incontro ci sarà anche Franco Zecchinato, presidente Cooperativa Bio El Tamiso, che presenterà una chiccha, il broccolo padovano, sopravvisutto all’oblio e che ora sta tornando sulle tavole. A moderare l’incontro sarà il presidente Argav Fabrizio Stelluto, mentre la degustazione post discussione, sarà preparata e presentata da Efrem Tassinato, giornalista e chef nonché oresidente del Wigwam Circuit.

 

Il socio ARGAV Maurizio Drago vince il Premio “Salento da comunicare” 2015

Listener

Il socio ARGAV Maurizio Drago (primo da dx) insignito del Premio “Salento da comunicare” 2015

Alla BIT (Borsa Internazionale del Turismo) di Milano, conclusasi nei giorni scorsi, sono stati assegnati i premi “Salento da comunicare” ai giornalisti che,  arrivati in Puglia, si sono innamorati del Salento e lo hanno raccontato con professionalità e passione diffondendone le sue meraviglie dentro e fuori i confini nazionali.

Raccontare la bellezza dell’Italia valorizzando la tradizione e i prodotti enogastronomici. Quest’anno il Premio è andato al giornalista “enogastroturista”, socio e consigliere ARGAV, Maurizio Drago, di Monselice (PD), “per aver promosso gli eventi più importanti del Salento come la vendemmia e il Torneo dei Rioni di Oria su un settimanale prestigioso e quanto mai diffuso, facendo conoscere le bellezze del Salento ad un pubblico vastissimo”.  Maurizio Drago, redattore di Tutto Settimanale e Il Gusto Italiano,  da anni scrive e promuove le bellezze turistiche italiane valorizzandone gli aspetti della tradizione e dei prodotti enogastronomici, oltre che a seguire e diffondere gli eventi più significativi. Assieme a Maurizio Drago sono stati premiati anche il giornalista tv Attilio Romita (Rai) e Carlotta Lombardo (Corriere della Sera). Ideato da Carmen Mancarella, direttrice della rivista di turismo e cultura del Salento “Spiagge”, il riconoscimento è giunto alla sua ottava edizione. Alla affollata manifestazione erano presenti molti giornalisti italiani, sindaci e produttori della Puglia che ha fatto dell’accoglienza turistica il suo vanto.

Congratulazioni a Maurizio Drago da parte del direttivo e dei soci ARGAV!

Italiani i più grandi consumatori di insalate nel mondo. Tutti gli aspetti di lattughe e cicorie su “Le Insalate” edito da Coltura e Cultura.

M.Lodovica Gollino e Paola Sidoti

M.Lodovica Gollino e Paola Sidoti

(di Maurizio Drago, socio ARGAV) La collana di libri Coltura e Cultura si arricchisce di un nuovo lavoro. Il libro “Le insalate” , edito da Bayer CropScience è stato presentato a Napoli a un folto gruppo di giornalisti della stampa specializzata in occasione della Fiera Agrosud Napoli svoltasi nei primi giorni di marzo.

Le insalate_Libro 3D_OKUn libro di oltre 600 pagine che parla di insalate. L’Italia è il primo produttore in Europa e terzo nel mondo e gli italiani si sono confermati i piu’ grandi consumatori di insalate nel mondo. Per la prima volta 67 fra i maggiori esperti delle insalate nel nostro Paese hanno fotografato ogni aspetto di questa coltura: botanica, coltivazione, valore nutrizionale, mercati, storia, paesaggi, ricette. Il libro “Le insalate” (costo € 69,00) spiega come un alimento da sempre considerato “povero” (l’insalata è formata per il 95% da acqua), in pochi anni ha saputo trasformarsi da Cenerentola a principessa in agricoltura. Un certo merito va dato anche alla nascita della quarta gamma (le insalate confezionate) che ha aggiunto a un prodotto un servizio di praticità. Ma per portare sulla tavola le insalate tagliate, lavate e imbustate – dice la professoressa Maria Ludovica Gullino dell’Università di Torino e coordinatrice scientifica del volume – sono state necessarie innovazioni avanzatissime nella selezione delle varietà, coltivazione e tecnica post-raccolta e conservazione che hanno coinvolto ricercatori e produttori, risultato di una produzione sofisticata e di grandissima qualità”. La quarta gamma incide in Italia con un fatturato annuo di circa 900 milioni di euro.

Serre di insalata all'Ortomad di Salerno

Serre di insalata all’Ortomad di Salerno

Di insalate ce ne sono in grande quantità, differenze, tipologie. Vengono generalmente suddivise in lattughe (quelle che si mangiano crude) e cicorie (quelle generalmente cotte). Paola Sidoti, responsabile in Italia della comunicazione di Bayer CropScience (azienda leader nell’innovazione degli agro farmaci, investe ogni anno il 10% del suo fatturato alla ricerca), ha sottolineato: “Crediamo fortemente in questo lavoro di ricerca, per divulgare al meglio le informazioni”. Tuttavia la storia delle insalate è antichissima e, nel corso dei secoli, si è modificato il modo di mangiare le insalate. Gli antichi romani erano ghiottissimi di insalate che le condivano con il garum, una salsa liquida di interiora di pesce salato (sardine, acciughe e alici pressate), come pure la rucola, le lattughe dalle varie denominazioni.

panel test insalata Lusia Igp

panel test insalata Lusia Igp con i giornalisti ARGAV

La Regione Veneto è ricca di insalate tutelate dal marchio europeo IGP. Famoso è il radicchio di Chioggia Igp, come pure il radicchio rosso di Treviso igp tardivo, il radicchio variegato di Castelfranco Igp e l’insalata di Lusia igp, tanto per citare alcuni esempi. E per mangiare una buona insalata c’è chi dice che bisogna seguire questa massima: un avaro deve pensare all’aceto, un prodigo all’olio (extra vergine di oliva, aggiungiamo noi), un saggio al sale, un giudizioso al pepe, mentre il compito di rimestare il tutto deve essere affidato a un pazzo.

50 e 30 anni di giornalismo: premiati 4 soci Argav

da sx Maurizio Drago, Gabriele Cappato, Lino Segantin, Gianluca Amadori

Placido Manoli

Il presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto Gianluca Amadori ha conferito la medaglia d’oro per i 50 anni d’iscrizione all’Ordine come professionista a Placido Manoli,  presidente onorario Argav e la medaglia d’argento per i trent’anni di attività giornalistica ai soci Argav Gabriele Cappato,  Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Maurizio Drago e Lino Segantin. La premiazione è avvenuta nel corso di una folta assemblea di colleghi giornalisti che si è tenuta a Venezia,  nella Sede regionale dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto il 26 marzo scorso.

A Placido, Gabriele, Maurizio e Lino vanno i complimenti di tutti i soci Argav!