• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Va all’entomologo Paolo Fontana, presidente della World Biodiversity Association, il premio Argav 2017

Il direttivo Argav ha deciso di assegnare il premio Argav 2017 all’entomologo vicentino Paolo Fontana, dal 2014 presidente della World Biodiversity Association onlus, il cui comitato scientifico è costituito da naturalisti di tutto il mondo che si prefiggono di censire la biodiversità attraverso spedizioni naturalistiche nelle aree in cui è più concentrata e di tutelarla con una capillare azione educativa, in particolare rivolta ai giovani, per sensibilizzare alla scoperta e conservazione attiva delle specie vegetali e animali presenti sul nostro pianeta e al rispetto degli equilibri naturali.

Il riconoscimento, che sarà consegnato domenica 17 dicembre a Padova, viene annualmente attribuito a personalità che, con la loro attività, danno lustro al territorio veneto. A fregiarsene lo scorso anno fu l’alpinista ambientalista Toio de Savorgnani, ma in edizioni recenti ne furono insigniti, tra gli altri, l’attore, Marco Paolini; la scienziata Ilaria Capua; il poeta e musicista Bepi De Marzi.

Il vincitore. Paolo Fontana, 52 anni,  si dedica allo studio e alla ricerca nel campo dell’entomologia e dell’acarologia dal 1986 e da 28 anni è coinvolto in molti campi di ricerca: dal 2009 il principale è quello delle api e dell’apicoltura. Ha creato e gestisce una collezione entomologica privata composta da oltre 30.000 esemplari di ortotteroidei prevalentemente delle regioni paleartica e neartica (Messico e USA); la collezione è schedata in un database ed è a disposizione di specialisti italiani e stranieri, che la visitano spesso. Nel corso degli anni ha allestito una biblioteca composta da centinaia di volumi (alcuni antichi) specialistici e divulgativi, relativi alle scienze naturali ed in particolare all’entomologia ed all’apicoltura. Paolo Fontana ha descritto fino ad oggi, anche in collaborazione con altri specialisti, ben 61 nuove specie; dal 1995 ha svolto numerose spedizioni entomologiche in tutta Italia col fine principale di registrare i canti delle molte specie endemiche di ortotteri. Ha al suo attivo 182 pubblicazioni prevalentemente in riviste scientifiche, ma anche di ambito didattico.

ARGAV a Soave Versus 2014, insieme agli Ambasciatori del Gusto

Soave Versus 2014 Confraternite_ARGAV

Soave Versus 2014, Verona. Platea Confraternite. Nello sfondo, Fabrizio Stelluto, presidente ARGAV

Valorizzare i prodotti agroalimentari italiani a 360°, dal campo alla tavola sino alla diffusione sui media, è il filo rosso che ha fatto convergere tanti protagonisti del settore agroalimentare ed enologico all’incontro “Gli Ambasciatori del Gusto: la sfida delle Confraternite e la tutela delle produzioni ta paesaggio e biodiversità“. Il convivio, organizzato lo scorso 6 settembre da Consorzio del vino Soave in collaborazione con Fice (Federazione Italiana Circoli Enogastronomici) e ARGAV, si è tenuto a Verona, al Palazzo della Gran Guardia, in occasione di  Soave Versus 2014, manifestazione enogastronomica in corso fino all’8 settembre 2014 organizzata da Consorzio del Soave, Strada del Vino Soave e Associazione Soave Versus.

Imperial Castellania di Suavia

Imperial Castellania di Suavia

Degustando, si parla delle eccellenze enogastronomiche italiane. Tra i numerosi banchi d’assaggio di Soave e di prodotti tipici veneti e veronesi, spiccavano i colorati mantelli di numerose Confraternite del Nord Italia, come l’Imperial Castellania di Suavia, l’unica Confraternita enoica al femminile d’Italia. Gli astanti, ed in primis Giovanni Staccotti, giornalista ASA (Associazione Stampa Agroalimentare), hanno lodato le Confraternite per la loro preziosa attività di difesa della tradizione e del gusto. La salvaguardia del “made in Italy” è un fronte su cui Coldiretti, rappresentata per l’occasione da Claudio Valenti, presidente di Verona dell’organizzazione sindacale agricola, si batte da sempre mentre Paolo Fontana, presidente di WBA (World Biodiversity Association), ha sottolineato come sia importante un duplice impegno dell’imprenditore agricolo, volto  ad ottenere un reddito adeguato, ma nello stesso tempo, l’arricchimento del territorio, differenziandosi in questo dall’agricoltura tradizionale dominata da finalità quantitative.

Soave Versus 2014 Relatori

Soave Versus 2014, Verona. Da sx Giovanni Staccotti, Claudio Valente, Lucia Vesentini, Paolo Fontana e rappresentante FICE

Soave Versus 2014 termina stasera, ccco gli ultimi appuntamenti in programma: ore 18 (area Forum) “Quanto vino c’è nei libri? Ne parliamo con…“, presenti lo scrittore e autore Giovanni Negri, Attilio Scienza, docente e ricercatore presso l’Università di Milano, Andy Luotto, cuoco, attore, scrittore e presentatore televisivo, Fede&Tinto del programma “Decanter” di Radio 2, Marino Finozzi, assessore al Turismo regionale. Alle ore 19, è previsto l’incontro “Quando il vino è solidale“, con Giancarlo dalla Tezza, presidente AIDO (Ass.ne Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) e Piero Battistoni, presidente ABEO (Ass.ne Italiana Bambino Emopatico Oncologico). Sempre alle ore 19, nell’area Cucina, nell’ambito dell’iniziativa ShowCooking, si terrà “L’AIS incontra i ristoratori di “Ristoranti che Passione“, con Andy Luotto, Matteo Grandi, vincitore Hell’s Kitchen Italia, Silvia Leoncini, food blogger, Cristiana Furlani del Consorzio Tutela Radicchio Veronese Dop e Daniele Salvagno del Frantoio Redoro. Alle ore 20, seguirà lo ShowCooking dedicato a “Salumi e insaccati”, a cui si aggiungeranno Marco Masconale del prosciuttificio di Soave e Piero di Battisti del salumificio Brianza. Alle ore 21, ShowCooking “Il Recioto di Soave e i dolci“, con Davide dell’Omo, della pasticceria omonima di Verona nonché presidente Pasticceri di Confcommercio di Verona e Ivano Gallo, del Mandorlato di Cologna Veneta (VR). Nell’area Cantina, alle ore 20 si svolgerà “Sommelier ma non troppo”, introduzione alla corretta degustazione dedicata a tutti gli ospiti della manifestazione e tenuta da Enrico Fiorini, miglior sommelier Ais Veneto 2014 e Giovanni Ponchia, del Consorzio Tutela Vini Soave. In contemporanea, nell’area Soave in music, dalle 18.30 si esibirà Fabio Campedelli, autore e compositore, mentre nell’area New Media, NextData-Digife presenterò “Il web, l’ecommerce e la gestione delle newsletter ai tempi di Facebook e dei Social Network“.