• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

Rigoni di Asiago (VI) acquisisce un’azienda francese specializzata nel cioccolato biologico

ANDREA RIGONI AD

Rigoni di Asiago (VI), l’azienda italiana leader nel biologico della famiglia Rigoni, ha acquisito Saveurs & Nature, azienda francese specializzata in cioccolato biologico. Partner dell’operazione Crédit Agricole FriulAdria, che ha erogato un finanziamento ESG linked collegato al raggiungimento di precisi obiettivi di sostenibilità da parte dell’azienda.

Fondata nel 1923, Rigoni di Asiago è una delle più importanti aziende produttrici di biologico in Europa, segmento nel quale è stata pioniera. I suoi marchi, realizzati con materie prime biologiche di alta qualità,hanno conquistato milioni di consumatori non solo in Italia ma anche a livello internazionale. Oggi, la Francia è il mercato export più importante per l’Azienda veneta; qui la sua crema spalmabile di nocciole, priva di olio di palma, è diventata la seconda nel ranking delle creme spalmabili (la prima per quanto riguarda il bio).  Nella foto in alto, Andrea Rigoni.

Fondata nel 2001, Saveurs & Nature, incarna i valori dei suoi fondatori, Valérie e Jean-Michel Mortreau, appartenenti a una famiglia di agricoltori biologici . L’azienda è nata nel retrocucina del ristorante biologico “RestObio”, a St Herblain, in cui i cioccolatini bio venivano offerti come accompagnamento al caffè. Il successo di questi cioccolatini fu talmente grande che la famiglia Mortreau decise di dedicarsi completamente alla produzione di cioccolato 100% bio. Nel corso degli anni, i loro prodotti si sono affermati presso la distribuzione specializzata. La società, che si trova in Vandea, nel comune di Saint Sulpice Le Verdon, impiega oggi 70 dipendenti tra cui 32 Maitres Chocolatier.

Fonte: Servizio Stampa Rigoni di Asiago

6-7 luglio 2013, un altopiano (quello di Asiago), da gustare con colazione e merende nella natura

AS-3

Malga Fassa Asiago

(di Maurizio Drago, socio ARGAV) Il 6 e il 7 luglio 2013 il Consorzio Turistico Asiago 7 Comuni, nel vicentino, promuove un grande evento dedicato ai prodotti del territorio con “Altopiano da gustare, colazioni e merende nel cuore della natura”, per far conoscere e gustare il paesaggio dell’Altopiano di Asiago dal punto di vista turistico ed enogastronomico.

Gara a chi prepara la miglior colazione e domenica mattina colazione d’autore per tutti! Nel piazzale dello Stadio del Ghiaccio, ad Asiago, viene allestita una tensostruttura con gli spazi dedicati alla colazione e alla merenda. Famosi chef del territorio, coordinati da Alessandro Dal Degan, si sfidano nel preparare le migliori merende e prime colazioni. Agli showcooking aperti al pubblico si svolgono delle vere e proprie gare nel preparare meglio le colazioni e le merende: sabato pomeriggio sul tema della “Miglior Merenda” e domenica pomeriggio sulla “Miglior Colazione”. Domenica mattina ci sarà la colazione d’autore per tutti. I prodotti dell’Altopiano, come le marmellate, il miele e la cioccolata di Rigoni di Asiago, sono i protagonisti della kermesse montana.

Momenti di approfondimento. Vengono allestiti oltre una ventina di stand gastronomici in cui gli operatori dell’Altopiano danno visibilità alla produzione locale. Domenica prende il via un convegno tenuto da un esperto nutrizionista sul tema “L’importanza della prima colazione in un regime alimentare equilibrato”. Una guida tascabile viene stampata appositamente per segnalare gli hotel e i ristoranti dell’altopiano che collaborano all’iniziativa. Ma l’Altopiano di Asiago è fatto anche di prati, colline, malghe, sentieri da perlustrare e da scoprire. E l’evento del 6/7 luglio offre momenti di natura da assaporare e da vivere, per il benessere del corpo e dello spirito, una filosofia che accomuna i grandi produttori dell’Altopiano.