• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

“Qualità ambientale della viticoltura veneta”, se ne parla sabato 7 maggio p.v. al Campus Universitario di Conegliano (TV)

Come migliorare la qualità della produzione dei vini e al tempo stesso tutelare l’ambiente? C’è un modo per mettere d’accordo efficienza produttiva e tutela del paesaggio rurale nel settore vitivinicolo? A queste domande si cercherà di dare risposta nel convegno dal titolo “La qualità dell’agricoltura veneta” organizzato sabato 7 maggio p.v. presso il Campus Universitario di Conegliano (aule di via G.Dalmasso, 1) in provincia di Treviso dalla Facoltà di Biologia dell’Università degli Studi di Padova in collaborazione con Unascom Confcommercio, Cia, Coldiretti e Confagricoltura Treviso, Consorzio agrario di Treviso e Belluno e Bio Bio.

Temi trattati. L’incontro affronterà alcune delle questioni più rilevanti dal punto di vista ambientale ed economico che riguardano una viticoltura sostenibile. In particolare, sarà approfondito il tema della biodiversità in vigneti biologici e convenzionali del Veneto, nell’ambito di un progetto europeo sullo sviluppo di bioindicatori in agricoltura. Verranno inoltre discusse nell’ambito del progetto “Viticoltura Sostenibile” le opportunità tecniche per ridurre l’impatto ambientale. Il progetto prevede una campagna di informazione rivolta agli operatori , ai consumatori e alla cittadinanza del nostro territorio.

Programma convegno. Moderatore: Susanna Denis, coordinatore progetto Viticoltura sostenibile della filiera vitivinicola trevigiana, Università degli Studi di Padova (9.10-12.00); Prof. Maurizio G. Paoletti “L’importanza della biodiversità per un vino sostenibile”, Dr. Tiziano Gomiero “Bio Bio e il monitoraggio della biodiversità con bioindicatori”; Prof. Giuseppe Concheri “La sostanza organica in vigneti biologici e convenzionali”; Prof. Andrea Squartini “Microbiologia del terreno in vigneti biologici e convenzionali”; Dr. Juri Nascimbene “La vegetazione nei vigneti biologici e convenzionali”; Prof. Giuseppe Zanin “Il controllo delle infestanti in viticoltura, luci e ombre”; Prof. Roberto Causin “Gli anticrittogamici e il problema del rame”; Prof. Carlo Duso “Vegetazione spontanea e controllo degli insetti della vite”; Prof. Andrea Pittacco “Viticoltura sostenibile ed emissioni gas serra-ciclo del carbonio in vigneto”; Prof. Giorgio Valle “La genetica potrà sconfiggere parassiti e patogeni della vite?”

Seguirà tavola rotonda-dibattito con proiezione video e discussione. Intervengono: Giancarlo Vettorello, Fulvio Brunetta, Carlo Favero, Arturo Stocchetti (Consorzi del Prosecco, di Pramaggiore e Soave), Luigi Bavaresco (CRA), Conclusioni a cura del prof. Vasco Boatto. Seguirà Buffet.

(fonte Cia Veneto)