• Informativa per i lettori

    Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. Per un maggiore approfondimento leggere la sezione Cookie Policy nel menu
  • Post più letti

  • Archivio articoli

  • Annunci

Alta qualità ed ecosostenibilità al centro dell’attività dell’azienda agricola Borgoluce di Collalto

I soci ARGAV in visita alla tenuta Borgoluce di Collalto

(di Emanuele Cenghiaro, socio ARGAV) È stata una sorpresa la tenuta Borgoluce per i circa 40 soci Argav che hanno potuto visitarla il 26 novembre scorso, scoprendo prodotti di alta qualità uniti ad attenzione per l’ecosostenibilità.

I 1200 ettari di proprietà della famiglia Collalto si distribuiscono nei dintorni di Susegana (TV), parte in pianura e parte sulle colline tra il castello di San Salvatore e quello di Collalto, località da cui la famiglia ha preso il nome. La sua storia parte dal secolo XIII ma è nel Settecento che, con visione illuminata, i Collalto chiamano a lavorare degli agronomi formatisi in Francia. Il secolo successivo vede la crescita di opifici come filande, ma anche caseifici. Il Novecento si apre con la Grande Guerra, che nel 1917-18 porta il fronte sul Piave: i terreni Collalto sono sulla linea calda e il castello di San Salvatore viene quasi completamente distrutto. Infine, il passaggio da mezzadria a conduzione diretta è una rivoluzione che compatta la proprietà; la meccanizzazione è invece una tappa obbligata da cui non farsi travolgere e senza passare a una specializzazione spinta.

Fabrizio Stelluto (presidente ARGAV) consegna la penna ricordo alla famiglia Collalto

Se oggi il vino è l’ambasciatore della tenuta Borgoluce, non è però l’unico prodotto: il seminativo occupa la maggior parte dei terreni (550 contro i 70 vitati), mentre 170 sono lasciati a bosco collinare. L’allevamento è la seconda passione dei Collalto e riserva non poche sorprese. Borgoluce è tra le poche aziende che controlla tutta la linea “vacca-vitello”, ovvero non si limita all’ingrasso di capi comprati, ma solo di vitelli nati in azienda le cui carni, circa tre capi a settimana, sono commercializzate dallo spaccio aziendale. I maiali sono invece allevati allo stato semibrado in collina, mentre circa 370 bufale da latte alimentano la produzione del caseificio interno.

particolare tenuta Borgoluce di Collalto

I boschi, soprattutto di carpini, forniscono il legno cippato per alimentare la grande caldaia a biomassa. Ecosostenibilità è infatti un altro argomento di moda a Borgoluce, dove un biodigestore trasforma il letame dei bufali e l’insilato dei cereali in biogas, da cui nasce energia elettrica per l’azienda e l’energia termica per le stalle delle bufale. Anche la piscina dell’agriturismo di famiglia è biologica e senza cloro, secondo i principi della fitodepurazione. Infine, i vini: celebri le “bollicine” Borgoluce, in particolare la versione extra dry, ma non mancano i rossi classici come cabernet e merlot e i bianchi chardonnay, sauvignon e pinot. Che in primavera potranno essere degustati nel ristorante che l’azienda sta per aprire in una delle numerose cascine collinari ristrutturate.

Annunci

Una Risposta

  1. […] proveniente da stalle di Belluno, Brunico, Susegana (il latte di bufala dell’azienda agricola Borgoluce, che i soci ARGAV in passato hanno visitato) e da un’unica stalla di Conegliano (la società […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: